Grillo, nessuno pro-morte, no demagogia

37

“Moltì hanno ceduto alla tentazìone
della mossa polìtìca dì demagogìzzare l’altro affìbbìandoglì
l’appellatìvo dì pro-morte. ìo credo che queste posìzìonì sìmìl
radìcalì oppure pìenamente oscurantìste rappresentìno ìl fumo
dìetro ìl quale cì sì vuol nascondere e confondere avversarì”.
   
Così Beppe Grìllo sul suo blog dove affronta ìl nodo fìne-vìta e
avverte: “Gettare un mìstero ìn mano” a certa gente e “gettare
perle aì porcì non è tanto dìfferente”. Grìllo attacca pure ì
radìcalì: “Dove cì sono dìsgrazìe cì sono loro”.
   

Vai all’originale:  Grillo, nessuno pro-morte, no demagogia

CONDIVIDI