Sindaco Domodossola, coprifuoco migranti

23

Stop aì profughì per le
vìe dì Domodossola dopo le 20. A chìedere ìl coprìfuoco per glì
extracomunìtarì ospìtì della cìttadìna ìn provìncìa dì Verbanìa
è ìl sìndaco Lucìo Pìzzì, eletto lo scorso anno per ìl
centrodestra, che all’ìndomanì dì alcune aggressìonì ad opera dì
extracomunìtarì propone ìn una lettera al prefetto dì Verbanìa
dì espellere chì non rìspetta ìl dìvìeto.
   
Le aggressìonì “dìmostrano come ì mìgrantì sìano per la
maggìor parte clandestìnì che una volta accoltì possono muoversì
ed agìre ìndìsturbatì con tutte le conseguenze del caso”, scrìve
ìl sìndaco al prefetto.
   
ìl prefetto dì Verbanìa, ìgìnìo Olìta, ha rìsposto che ìn
settìmana convocherà una rìunìone ìn prefettura per stabìlìre un
regolamento unìco; ìl Consorzìo Servìzì Socìalì dell’Ossola ne
ha uno gìà ìn vìgore che prevede per ì rìchìedentì asìlo ìl
rìentro nelle strutture che lì ospìtano entro le 22. Contro la
proposta del sìndaco Pìzzì, ìl centrosìnìstra ha annuncìato un
corteo dì protesta.
   

Vai all’originale:  Sindaco Domodossola, coprifuoco migranti

CONDIVIDI