Pistoia

100 di Jorio Vivarelli, Pistoia omaggia suo secolo fecondo

This content has been archived. It may no longer be relevant

#pistoia

Fini al 23 luglio mostra delle sue opere in Battistero del Duomo

(ANSA) – PISTOIA, 18 MAG – Dodici opere di Jorio Vivarelli (1922-2008) che formano uno spaccato esemplificativo delle diverse fasi della sua feconda realizzazione e di quello che puòò essere contemplato nel parco di Villa Stonorov a Pistoia – casa museo dell’artista e sede della Fondazione a lui dedicata -, saranno in mostra da venerdì 20 maggio all’interno del Battistero di San Giovanni a Pistoia, in piazza Duomo.
    L’iniziativa, promossa dalla Fondazione Jorio Vivarelli con il sostegno della Fondazione Caript e la collaborazione di Pistoia Musei e della Chiesa Cattedrale, è il 1º degli incontri per celebrare il centenario della nascita del grande artista pistoiese. Tra le opere esposte: Renaiolo (1949), omaggio alla fatica e al valore del lavoro manuale, realizzato nello contesto dei detriti lasciate dalla Seconda guerra mondiale mondiale; Le Madri (1959), opera tra le più intense e drammatiche dell’artista, testimonianza della sofferenza delle donne che hanno perduto un figlio in guerra; Studio per ultimo taglio (1970), scultura nella quale l’autore raffigura il dolore provato per la perdita dell’amico architetto Oskar Stonorov, vittima in un incidente aereo. Ma si possono vedere pure Studio per liberazione (1969), scultura che segna il passaggio dal figurativo all’astratto nella quale Vivarelli si interroga sulla morte e sul destino ultimo dell’uomo; Elisir Rivelazione Cosmica, l’ultima e suggestiva opera che completa il ciclo Pietre dei saggi (1982-1983).
    L’esposizione ‘Vita Universa. Jorio Vivarelli scultore (1922-2008)’, ingresso gratuito, ideata e curata da Paola Goretti,


VEGN2395->> 2022-05-18 07:00:00