Eventi Pisa

3 giorni di cultura, natura, spettacolo, buon cibo e musica con il ‘110 Hertz Festival’ a Coltano

Quest’estate il villaggio rurale di Coltano, alle porte della città di Pisa, prenderà vita per un intero weekend grazie al rientro del Festival ‘110 HERTZ – seconda edizione’, organizzato dall’associazione Binario Vivo, con il Patrocinio del Comune di Pisa e insieme con Code per Curiosi, The Events, Pro Loco di Coltano e Chicchi d’Uva. Il palcoscenico naturale nell’area boschiva e nei prati attorno alla Villa Medicea (via Palazzi, 21, Coltano) ospiterà un ricco programma di eventi all’aperto, nel completo rispetto dell’ambiente circostante, per celebrare i 111 anni dall’inaugurazione della Stazione Radiotelegrafica Guglielmo Marconi che ha segnato una rivoluzione in termini di comunicazione.

Sarà un grande ritorno a casa della radio, con ‘Good Morning, Coltano’, la trasmissione live che trasmetterà tutti i giorni dalle 18 alle 22, con l’aiuto tecnico di Michele Neri di WeRadio (Bologna) e interagirà in tempo reale con gli altri eventi. A parte la radio, una parte del festival sarà dedicata pure all’attualità con l’esposizione di fotogiornalismo curata dall’associazione Lumen

‘110 Hertz Festival – seconda edizione’ prevede pure una ricca rassegna di presentazioni di libri al Circolo Arci di Coltano. Si parte venerdì 15 luglio alle 18 con ‘Uomini di pietra’, un romanzo storico di Nicola Iacopetti (Porto Seguro Editore); si continua sabato 16 alle 18 con ‘Aloha!’ di Luca Poli (Carmignano Editore); alla fine domenica 17 luglio alle 18 sarà la volta di ‘I Rom. Una storia’ di Sergio Bontempelli (Carocci Editore). Non solo libri, ma il festival offrirà pure trekking nel parco, teatro, yoga all’ombra dei grandi alberi secolari e visite libere al Museo della radio nella villa Medicea. Ma pure tanto spettacolo per grandi e piccini, tutti i giorni dalle 19 alle 22, con artisti di strada tra i quali il clown Giulivo, il giocoliere Dr Stock, il cantastorie Felice Pantone, le prestazione aeree di Antitesi Teatro Circo, le bolle di sapone di Fabio Saccomani e le prestazione musicali di Lullo Mosso e Lorenzo Sansoni.  Uno spazio, invece, sarà dedicato all’esposizione di prodotti a chilometro zero per promuovere le eccellenze del nostro territorio, oltre ad una zona ristoro con food truck, equipaggiata per godersi una cena all’aria aperta.  

Al calar del sole, si apriranno le danze sui ritmi della world music e del folk, con concerti all’insegna dell’integrazione tra i popoli e della pace.

Ad aprire il festival, venerdì 15 luglio alle 22, sarà Riserva Moac, una band con un sound che trascende le frontiere spaziando dalla World Music, al Balkan, all’Irish, alla Patchanka. Sabato 16 luglio, sempre alle 22, sarà la volta di Sandro Joyeux, un concentrato di energia e allegria attraverso i ritmi del deserto e delle strade polverose del West Africa, con riferimenti espliciti alla musica da strada delle banlieues parigine e il reggae dei ghetti giamaicani. Alla fine, chiuderà il festival, domenica 17 luglio alle 22, Acquaragia Drom, gruppo storico della musica popolare italiana. Una miscela vibrante ed ironica, tra un saltarello della usanza popolare, un unza unza di stile balcanico e una travolgente serenata sinti. 

Durante i 3 giorni di festival sarà altresi probabile visitare il Museo della Villa Medicea, e l’esposizione di 2 artisti contemporanei attivi e presenti nel nostro territorio, intitolata ‘Ingegnerie e trasparenze’. La belga Sabine Cez, che nasce come grafica e scultrice, con esperienza nella saldatura e nella lavorazione artigianale del ferro, si dedica nel corso degli anni più recenti alla stampa su tessuti e altri materiali non convenzionali; il pisano Alessio Pazzini, attivo per molti anni nei laboratori di Pietrasanta (LU) come scultore specializzato in opere di grandi dimensioni e in diversi materiali quali marmo bronzo, terracotta, esposte in spazi pubblici e musei in Africa, negli USA e in Canada, negli ultimi anni si dedica alla esecuzione di opere proprie in terracotta e altri materiali. 

Per il programma completo consultare la pagina www.110hertzfestival.it.  

Biglietti: adulti 10 euro, minori di 12 anni 5 euro, minori di tre anni ingresso gratuito, con la tessera soci di Binario Vivo in omaggio (Ticket acquistabili direttamente alla biglietteria all’ingresso del festival). Abbonamenti 3 giorni: adulti 25 euro, bimbi 10 euro. 

Possibilità di campeggiare nei giorni del festival al Camping ‘Il Lago delle Tamerici’ a Coltano con uno sconto del 10% sul soggiorno. 

Per maggiori informazioni: 392.3233535.  

Dove: Coltano (Circolo Arci e Villa Medicea) Indirizzo non disponibile
Quando: Dal 15/07/2022 al 17/07/2022 Vari orari
Prezzo: Adulti 10 euro, minori di 12 anni 5 euro, minori di tre anni ingresso gratuito. Possibilità di abbonamento
Info: Altre informazioni it.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.