A Cortina inno alla vita con ‘Madre Natura’ di Alessandro Galanti

Nasce, si evolve e sviluppa dalle radici di un albero la figura di donna, sinuosa e sensuale, che Alessandro Galanti, ha voluto rappresentare come “Madre Natura”, nella scultura collocata nella rinomata “piazzetta Kraler” a Cortina che sarà inaugurata, con il patrocinio delle Autorità e delle Istituzioni locali, sabato 8 dicembre, alle 18.

Una figura di donna con le mani giunte verso il cielo in metallo placcato oro montata su un ceppo di abete rosso sradicato durante l’ultima alluvione nel bellunese che, apparentemente imprigionata nell’albero ma “è invece parte di esso. Vive in ogni forma di natura e da essa emerge”, spiega all’Adnkronos lo scultore che ha voluto così “mandare un segnale al mondo: madre natura ha regole che vanno seguite. Tanto benevola tanto distruttiva, ma ogni volta che distrugge insegna per cui benevola comunque”, dice Galanti. Un inno…
LEGGI TUTTO


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer