Economia

Ambiente, idrogeno e ricerca: il piano di Macron per rilanciare la Francia

Ambiente, idrogeno e ricerca: il piano di Macron per rilanciare la Francia 

PARIGI – “Preparare la Francia del 2030”. E’ con questo ambizioso obiettivo che Emmanuel Macron ha riassunto la filosofia del piano di rilancio di 100 miliardi di euro per affrontare la crisi economica provocata da lockdown e pandemia. L’appuntamento per presentare l’insieme del pacchetto di misure è per domani, con una conferenza stampa del premier Jean Castex, rinviata di una settimana per via del rimbalzo dei contagi negli ultimi giorni, in concomitanza con il ritorno a scuola e al lavoro di milioni di francesi.

Molti dettagli di “France Relance” sono già stati anticipati nelle ultime ore. In un momento in cui tutti gli sguardi sono puntati sugli indicatori a breve termine, il governo francese sceglie di guardare lontano e punta su una rivoluzione verde: 30 miliardi saranno dedicati all’efficientamento energetico ma anche alla ricerca e all’innovazione, a cominciare dalla produzione di batterie elettriche o dell’idrogeno. La Francia, spiegano nell’esecutivo, vuole usare la risposta alla crisi per rafforzare la sua competitività nei settori più innovativi, dall’intelligenza artificiale al computer quantistico alle biotecnologie.

Molti progetti saranno finanziati dal Recovery Fund, spesso in comune con la Germania, come quello sulle batterie elettriche con una fabbrica che dovrebbe essere lanciata nella regione Charente a guida del costruttore Psa. Una parte importante del piano di rilancio francese riguarda anche lo sviluppo della produzione di idrogeno, un…

Tags
Show More
Close