Notizie

Dall antidroga ai romanzi ecco il Sudd di Santo Triolo

This content has been archived. It may no longer be relevant

Montecatini Terme, 22 aprile 2022 – Questa volta, l’ispettore Robert Iarach ha un bel indovinello da risolvere. Un’inchiesta complessa tra Bologna e la Sicilia impegnerà l’prontezza investigativo del protagonista del romanzo: «Sudd», scritto proprio con due «d» finali, nato dalla penna dello scrittore Santo Triolo. L’autore, oggi in pensione, può votarsi a tempo pieno alla sua grande passione per la scrittura, dopo essere stato a lungo manager operativo di una squadra antidroga alla questura di Bologna. Siciliano di origine e bolognese di adozione, Triolo ha dipinto le sue terre dilette tra le righe del romanzo, gia premiato in Toscana, a Siena e a Viareggio.

«Ho cominciato a scrivere per divertimento, immediatamente dopo aver lasciato il mio lavoro – racconta Santo Triolo – L’ho fatto su un taccuino che portavo sempre con me e mi serviva per mille cose: per segnarmi numeri di telefono, acquisti da fare, impegni della giornata. Quel piccolo taccuino mi seguiva ovunque, pure in battigia e lì ho avuto il desiderio di iniziare a scrivere le prime parole per il mio 1º romanzo, che si intitolava: «La pallina». E’ nata dunque l’esigenza di comprare un secondo taccuino, un 3º ed un 4º, finché mi sono reso conto di aver scritto un vero e compiuto romanzo. Ho deciso, poi, di far rilegare insieme i taccuini e li conservo ancora come un caro ricordo. Confesso – aggiunge – che mi mancava moltissimo il lavoro che svolgevo 1ª e dunque mi sono lasciato nella scrittura: sono stato per moltissimi anni manager di una squadra antidroga, un’attività che mi impegnava tantissimo, dalla mattina fino alla notte e non potevo concedermi il tempo per scrivere un romanzo. Con ogni probabilità, la vita che ho condotto mi ha ispirato a scrivere i primi brani e siamo così giunti al mio 3º romanzo: «Sudd»».

Triolo, da scrittore rispettoso dei suoi lettori, non svela eccessivamente della trama, ma anticipa: «L’ispettore Robert Iarach, personaggio dedito al lavoro, ligio al dovere, dovrà far luce su un delitto e si chiederà se si tratti di omicidio di mafia. Si recherà in Sicilia da infiltrato, sotto altre vesti, per dipanare un fitto mistero». L’autore dipinge alcuni tratti umani e professionali dell’investigatore nato dalla sua penna: «L’ispettore Iarach e molto serio e dedito al lavoro. Sotto il profilo personale – svela Triolo – vi posso dire che alloggia insieme alla madre. E’ un po’ sfortunato con le donne, ma la mamma cerca di convincerlo a sposarsi. Come si legge nel romanzo, ad un certo punto, una signora che sta interrogando, gli chiede se sia o sposato e, dunque, io scrivo: «Quelle parole gli riportavano alla mente lo stesso ritornello: «E’ ora che ti sposi», che la madre gli faceva a mo’ di rimprovero, quando il discorrere girandolava sui sentimenti, sul nucleo familiare, sui bimbi»».

Tuttavia, come ci spiega Santo Triolo: «L’ispettore Iarach sarà vincente nel lavoro, riuscendo a risolvere il mistero che anima la trama, con quell’insieme decisivo dato dalla logica e dall’ausilio della fortuna». Lo scrittore, alla fine, mette in rilievo: «Sono molto contento di aver scritto questo libro. Da inedito, ho partecipato a due concorsi letterari, tutti e due in Toscana e ho vinto dei premi: per il premio letterario Città di Siena 2021 «Sudd» ha avuto il 3º posto e poi ha conquistato il premio della giuria del premio letterario Bukowski di Viareggio». Valentina Spisa


The post in italian is about:
[crawlomatic-scraper url=https://www.lanazione.it/montecatini/cronaca/santo-triolo-1.7593222 query_type=regexmatch querydecode=1 output=html query=%23%3Cmeta%20property%3D%22og%3Atitle%22%20content%3D%22%28%5B%5E%22%5D%2B%3F%29%22%2F%3E%23 translate_to=”en” translate_source=”it” cache=”0″]

[crawlomatic-scraper url=https://www.lanazione.it/montecatini/cronaca/santo-triolo-1.7593222 query_type=regexmatch querydecode=1 output=html query=%23%3Cmeta%20name%3D%22description%22%20content%3D%22%28%5B%5E%22%5D%2B%3F%29%22%2F%3E%23 translate_to=”en” translate_source=”it” cache=”0″]

L’article en italien concerne :
[crawlomatic-scraper url=https://www.lanazione.it/montecatini/cronaca/santo-triolo-1.7593222 query_type=regexmatch querydecode=1 output=html query=%23%3Cmeta%20property%3D%22og%3Atitle%22%20content%3D%22%28%5B%5E%22%5D%2B%3F%29%22%2F%3E%23 translate_to=”fr” translate_source=”it” cache=”0″]

[crawlomatic-scraper url=https://www.lanazione.it/montecatini/cronaca/santo-triolo-1.7593222 query_type=regexmatch querydecode=1 output=html query=%23%3Cmeta%20name%3D%22description%22%20content%3D%22%28%5B%5E%22%5D%2B%3F%29%22%2F%3E%23 translate_to=”fr” translate_source=”it” cache=”0″]