Notizie

Assicurazioni online irregolari sequestrate auto pure a grossetani – IlGiunco.net

GROSSETO – Confconsumatori Toscana ha ricevuto segnalazioni da parte di alcuni associati di Grosseto che si sono visti sequestrare la vettura dopo aver comperato online la polizza Rca.

«La legislazione del Codice della strada – fanno sapere dall’associazione – impone ingiustamente e incostituzionalmente che per ottenere il dissequestro del veicolo il proprietario non solo debba assicurarla di nuovo, ma debba pure pagare la multa, senza possibilità poi di agire per la restituzione della somma pagata. Gia diverse prefetture, in Italia e pure in Toscana, hanno accolto ricorsi di automobilisti truffati e annullato le sanzioni».

«Per prevenire di finire in un girone infernale che spesso somma il danno con la beffa, ecco i nostri consigli – dicono dall’associazione -. Quando si cercano polizze online verificare 1ª il sito di Ivass (l’Istituto per la sorveglianza sulle assicurazioni) per accertarsi che l’assicurazione proposta sia realmente autorizzata in Italia ad emettere polizze Rca. Altresi scegliere come canale preferenziale i siti diretti delle compagnie assicurative con emissione diretta della polizza senza intermediari. Molti siti comparativi, in realtà, si nascondono dietro un intermediario assicurativo e propongono poi la stipula della polizza online con l’offerta migliore: si tratta sempre di intermediari. Evitare forme di pagamento strane, come ricariche di carte prepagate: assicurarsi invece di fare un trasferimento bancario a un soggetto che sia una compagnia assicurativa o un intermediario, ad ogni modo un professionista del settore, e l’intestazione del conto sia professionale e non privata».

«Non accontentarsi di ricevere la polizza via WhatsApp ma esigere quantomeno una mail, verificando che il mittente sia riferibile a una compagnia o agenzia assicurativa. ancora, se probabile, riceverla a mezzo di posta elettronica certificata. Ovviamente se sorgono problemi sporgere subito denuncia all’autorità giudiziaria o alla polizia giudiziaria, depositando tutto il corrispondenza epistolare e la prova del pagamento del premio. E bene poi ricordarsi che il premio non e l’unico indicatore della bontà della polizza, perché confrontare le garanzie offerte non e semplice (ovviamente a condizione che la polizza sia valida): dunque il risparmio potrebbe non valere la pena», concludono dall’associazione.

Per ottenere informazioni o assistenza si puo fare allo sportello Confconsumatori di Grosseto, in via della Prefettura 3 (0564 417849; grosseto@confconsumatori.it).