Notizie

“Autolinee Nolè ad oggi ancora non ha garantito il viaggio domenica p.v. per area industriale Fca Melfi, si ha chiesto intervento di Marrese e Merra”. – Radio Senise Centrale

“Autolinee Nolè ad oggi ancora non ha garantito il viaggio domenica p.v. per area industriale Fca Melfi, si ha chiesto intervento di Marrese e Merra”. – Radio Senise Centrale 

“Siamo alle solite, egregi Assessore alle infrastrutture e trasporti della Regione Basilicata, Arch. Donatella Merra e Presidente della Provincia di Matera Avv. Piero Marrese, apprezzando il vostro impegno sull’annosa questione dei pullman di cui giornalmente gli utenti dei comuni della provincia usufruiscono, esterniamo le incresciose situazioni che attanagliano il sistema trasportistico: un problema che si ripete ad ogni minima occasione compreso a Pasqua, a Natale, nel corso del mese di agosto ed ora autonomamente anche di domenica.  Il trasporto per gli operai degli stabilimenti Fca Melfi e Barilla, non viene assicurato. Ora, e non ultima, le autolinee Nolè, ad oggi, ancora non hanno garantito il ritiro dei impiegati Fca domenica 02 agosto per le ore 06.00, sembrerebbe che abbiano intenzione di non effettuarla lasciando tutti gli operai appiedati. Come di consueto, anche per quest’ennesima volta l’Ugl, ha chiesto alle Istituzioni interessate di intervenire: è una vergogna”.

I segretari provinciali Ugl di Potenza e Matera, Giuseppe Palumbo e Pino Giordano, scrivono a Merra e Marrese, ricordando che, “probabilmente non si è consapevoli che in Basilicata da 28 anni c’è un sito industriale Fca che porta ricchezza alla regione: la misura è colma, noi ripetiamo incessantemente che è troppa la sopportazione degli operai. Cari Merra e Marrese, finora nulla è cambiato: pubblico servizio della Nolè specificatamente a chiari lettere, creerebbe ciclicamente dei notevoli disagi all’utenza. Disagi – proseguono Palumbo e Giordano -, imputabile alla indifferenza anche degli Organi preposti, Enti e Co.Tra.B. che l’Ugl sollecita l’Ente provinciale di Matera e alla regione Basilicata e tale per conoscenza al Prefetto di Matera: l’Ugl in Basilicata è stanca di queste ‘tarantelle carnevalesche’, sopprimere delle determinate corse significa non dare la possibilità a centinaia di operai che dovranno essere presenti normalmente a lavoro di rientrare a casa la domenica mattina. Siamo alle solite, un problema che si ripete: il trasporto da e per la provincia di Matera a Melfi, direzione stabilimenti Fca e Barilla, non è stato mai ben garantito e assicurato da questa azienda. Non ci pare davvero giusto che si debba gravare così pesantemente sulle già provate forze dei cittadini impiegati. E’ davvero un disagio a ‘senso unico’: nel senso che le altre concessionarie di trasporti viaggiano sempre tranquillamente come, le autolinee Grassani & Garofalo, Grassani, Smaldone e Tito. Siamo sicuri – concludono Giordano e Palumbo – che Merra e Marrese, persone serie e affidabili, con urgenza della questione ci daranno una spiegazione, risolveranno anche tale problema facendo ben comprendere alla ditta Nolè che sul trasporto pubblico non può fare a suo piacimento il bello o il cattivo tempo. Inoltre sollecitiamo gli amministratori nel darci anche risposta in particolar modo, per il problema pullman nel mese di agosto e festivi dove per anni si è dovuto far comprendere alle Istituzioni che, Fca Melfi in questi particolari periodi non chiude, ma sospende l’attività produttiva. Regolarmente va comunque a lavoro tutto quel personale comandato a svolgere attività particolari e che sono in tantissimi: manutentori, vigili del fuoco, personale dell’indotto, addetti linea per inventari e prove. Insomma, un piccolo esercito di operai che, sempre grazie alla Fca, anche in quei periodi sta lavorando e ancora in 28 anni alle Istituzione non siamo riusciti a farlo comprendere. L’Ugl ripropone, “nell’ottica del risparmio nei bilanci degli enti, che le autolinee interessate al servizio predispongano per quel periodo, pulmann più piccoli oppure di accorpare qualche pullman con altri delle direttrici maggiori: basterebbero due pulmini, uno che parta da Nova Siri direzione Fca Melfi via SS Bradanica, uno che parta da Montalbano Ionico direzione Fca Melfi via SS Basentana e il problema è risolto”.

Close