Attualitá

Berlino, esce dal coma indotto il leader dell’opposizione russa Aleksej Navalnyj

Berlino, esce dal coma indotto il leader dell’opposizione russa Aleksej Navalnyj 

BERLINO – Il leader dell’opposizione russa Aleksej Navalnyj, 44 anni, è uscito dal coma indotto ed è reattivo. Lo riferisce l’ospedale tedesco Charité dove è ricoverato dal 22 agosto scorso due giorni dopo che si era sentito male su un volo russo da Tomsk a Mosca.

Esteri

La Germania accusa: “Navalnyj avvelenato con il Novichok. La Russia faccia chiarezza”

Secondo gli esperti tedeschi di armi chimiche, i test mostrano che l’oppositore di Putin è stato avvelenato con il Novichok, cosa che ha spinto la scorsa settimana la cancelliera tedesca a chiedere senza mezzi termini alla Russia di “dare spiegazioni”. Il portavoce della cancelliera, ha precisato di non aspettarsi da Mosca una risposta alla questione entro pochi giorni, ma ha chiarito che Berlino vuole presto dei chiarimenti.

L’ospedale Charité di Berlino ha affermato lunedì che le condizioni di Navalny sono migliorate, consentendo ai medici di porre fine al coma indotto da farmaci e alleviarlo gradualmente dalla ventilazione meccanica. Reagisce alle domande anche se “le conseguenze a lungo termine del grave avvelenamento non possono ancora essere escluse”.


Esteri

“Quelle due ore che hanno salvato la vita di Navalnyj”

La scorsa settimana, le autorità tedesche hanno detto che i test hanno mostrato…

Tags
Show More
Close