Notizie

BLOCK NOTES: FRA POCO È NATALE MA IL MONTE DEI PASCHI ASPETTA PASQUA

Voci su una richiesta del Governo alle autorità monetarie europee per ottenere una proroga di 18 mesi e condurre la Banca verso una nuova ipotesi di privatizzazione

Monte dei Paschi e Palio all’ordine del giorno, ma pure un bulbo oculare di riguardo intorno al confronto promosso dall’avvocato Primo cittadino De Mossi che ha coinvolto le Istituzioni Senesi per ”fare sistema e sviluppare la progettazione del distretto delle scienze della vita.

Insomma di carne al fuoco ce n’e abbastanza.

Il Monte dei Paschi, dopo settimane in ”orso” in Borsa che avevano affossato il titolo ad un minimo di 80 centesimi, ha preso improvvisamente il volo fino ad un più 19% per planare poi su un lusinghiero 16,7% che rilancia il titolo a quota 1 euro. Cosa è accaduto? Semplice, e bastato che dal Incarico dell’economia arrivassero ai mercati finanziari ”voci” su piani di aggiornamento del progetto per ottenere dalle autorità monetarie europee una proroga di 18 mesi per condurre per mano il Monte, dopo un incremento di capitale di circa 3 miliardi, verso una nuova ipotesi di privatizzazione. E chiaro che, stando alle indiscrezioni, ci sarebbe il tempo per fare le pulizie di Pasqua per quanto concerne rischi legali in essere e la massa ancora in portafoglio degli NPL e ossia le partite in sofferenza della Banca. Insomma entro la primavera del prossimo anno il piano dovrebbe essere messo a punto, in linea con le misure richieste dalla inossidabile Vestager per dare l’ok alla tanto attesa proroga richiesta dal nostro Governo.

Il Monte dovrà pensare concretamente agli esuberi del staff e alla chiusura di tante succursali, rispettando dunque i tetti previsti su rete commerciale e impiegati. Insomma si aprono scenari diversi rispetto all’accordo capestro con Unic

 » Continua a leggere…