Mondo

Brexit, contro i piani di Johnson si schierano gli ex premier Blair e Major

Brexit, contro i piani di Johnson si schierano gli ex premier Blair e Major 

LONDRA – Scendono in campo anche due pezzi da novanta, l’ex premier laburista Tony Blair e l’ex premier conservatore John Major, contro i piani di Boris Johnson di violare il trattato internazionale sulla Brexit firmato lo scorso ottobre con l’Unione europea. In un articolo a quattro mani pubblicato stamane dal Sunday Times, i due ex leader esortano il Parlamento britannico a respingere la “vergognosa” iniziativa e accusano Downing Street di “imbarazzare” il Regno Unito di fronte al mondo.

Esteri

Sotto attacco la legge sulla Brexit di Johnson: “Così il nostro Paese perde la sua reputazione”

La decisione del governo di aggirare gli impegni sull’Irlanda del Nord presi nell’ambito dell’accordo di “divorzio” dalla Ue è “irresponsabile, sbagliata in linea di principio e pericolosa nella pratica”, scrivono Blair e Major nell’articolo. “Essa solleva questioni che vanno al di là dell’impatto sulla pace in Irlanda e sui negoziati con Bruxelles per un futuro patto commerciale, mettendo in dubbio l’onorabilità della nostra nazione. “Mentre la comunità internazionale guarda esterrefatta il Regno Unito, la cui parola era finora accettata come inviolabile, questa azione del governo è vergognosa di per sé e imbarazzante per il Paese”.


Esteri

Brexit, Ue minaccia Londra di azioni legali: “Johnson ritiri il disegno…

seguiciapprofondisci la notizia dal sito di origine
Tags
Show More
Close