Attualitá

Campiello, il messaggio della figlia a Guccini: “Caro babbo, sarai sempre un mago di parole”

Campiello, il messaggio della figlia a Guccini: “Caro babbo, sarai sempre un mago di parole” 

Campiello o non Campiello, babbo Guccini per la figlia Teresa era, è e sarà sempre un mago delle parole. Parole di affetto e di stima che la figlia del cantautore ha dedicato su Instagram al padre, finalista con Tralummescuro. Ballata per un paese al tramonto, poco prima dell’annuncio del vincitore del Premio Campiello, assegnato sabato sera a Remo Rapino con Vita, morte e miracoli di Bonfiglio Liborio. Il dolce messaggio di sostegno è stato scritto sotto una foto di lei bambina, sostenuta dal padre, e dalla copertina del libro che racconta la vita di Pàvana, borgo in via di abbandono, riportato in vita dai ricordi di Guccini, oggi 80 anni.

“Caro babbo, so quanto tieni a questo premio perché hai sempre voluto essere scrittore più che cantautore ma stasera, che tu vinca o che tu perda, sarai sempre l’incredibile mago di parole che tutti noi amiamo e ammiriamo senza che un premio lo debba sancire” ha scritto Teresa nella prima parte del messaggio. Ieri Guccini si è presentato in piazza San Marco recitando al pubblico una filastrocca nel dialetto di Pàvana che, nonostante fosse ai più incomprensibile, ha incantato gli spettatori per la musicalità e la calda voce del cantautore. “Sono un accanito lettore e quando leggi tanto ti viene spontaneo provare a scrivere” ha detto poi Guccini, ricordando che comunque trovava più difficile scrivere una canzone che un racconto.

“Tutto ciò per me poi vale di più perché un babbo è un babbo c’è poco da…

Tags
Show More
Close