CasaPound manifesta per sicurezza

Un centinaio di militanti di CasaPound di Pescara ha partecipato al sit-in per la sicurezza organizzato al terminal bus del capoluogo adriatico in prossimità del luogo dove una settimana fa è stata violentata una donna di 39 anni da un senegalese di 61 anni, arrestato poco dopo il fatto. “Questa amministrazione, più volte e ripetutamente, non è al fianco dei cittadini di Pescara – ha spiegato il responsabile locale di CasaPound, Mirko Iacomelli, nel corso del suo intervento -: lo abbiamo detto più volte, abbiamo fatto diversi volantinaggi, abbiamo fatto delle petizioni popolari con le raccolte di firme dove chiedevamo una risposta chiara e…

LEGGI TUTTO
Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer