Cina e India, danza pericolosa lungo il confine conteso


Cina e India, danza pericolosa lungo il confine conteso

“Il dragone cinese e l’elefante indiano non combatteranno più tra di loro, ma danzeranno”. Era il 2018 quando Wang Yi, il ministro degli Esteri di Pechino, dichiarava chiusa la crisi del Doklam e proiettava i rapporti con Nuova Dehli su una nuova dimensione. Due anni dopo, però, quella danza sembra essere più un difficile lavoro di equilibrismo col rischio di cadere giù. Sono ormai settimane che Cina e India sono coinvolte in un teso confronto tra militari in più punti dell’enorme confine (circa 3500 chilometri), in parte conteso. Costruzioni, manovre e incursioni reciproche sono già sfociate in scontri e (molto probabilmente) presa di prigionieri. E, mentre Donald Trump prova a sfruttare l’occasione per arruolare Narendra Modi contro la Cina in un G7 allargato, i rapporti tra i due giganti d’Asia …

 

Cina e India, danza pericolosa lungo il confine conteso

visita la pagina