Notizie

CONSORZIO AGRARIO SIENA, CIA E UPA: “INGRESSO IN CAI, LAVORATORI A RISCHIO”

“Sarebbe la fine di un rapporto con territorio e agricoltori”

“Se andrà in porto la progettazione di Coldiretti di far confluire il Consorzio Agrario di Siena e Arezzo in CAI – Consorzi Agrari d’Italia, si perderà qualunque tipo di rapporto con il contesto ambientale e con gli agricoltori, oltre a probabili e pesanti conseguenze per gli impiegati”.

A sottolinearlo sono Valentino Berni, presidente Cia Agricoltori Italiani di Siena, e Nicola Ciuffi, presidente dell’Unione Provinciale Agricoltori di Siena, a poche settimane dalla prossima assemblea dei Soci del Consorzio Agrario di Siena.

“L’accordo che le associazioni agricole avevano faticosamente ‘partorito’ nello scorso mese di giugno, nonostante disattendesse pesantemente nei numeri sulla rappresentanza in CdA, quanto sottoscritto dalle stesse in occasione del precedente rinnovo del 2018 ed a valere dallo stesso per i prossimi due mandati con opzione per il 3º – teso a garantire una gestione unitaria e paritetica negli organi del consorzio -, e  stato fatto saltare con un blitz da parte della preminenza in consiglio facente capo a Coldiretti – continuano Berni e Ciuffi –.  Nonostante disattendesse quanto gia sottoscritto nel 2018 , l’accordo di giugno 2021 e stato accettato da Cia e Unione Provinciale Agricoltori perché,  come garantito  dai vertici senesi di Coldiretti nell’incontro fra le associazioni, non prevedeva assolutamente l’adesione a CAI,  bensì, invece, la riconferma del direttore e la prosecuzione del Piano industriale gia approvato dall’assemblea e che gia nella fase dell’accordo  stava portando risultati di risanamento positivi e concreti, oggi ulteriormente consolidati.  Un Piano di risanamento e sviluppo che pure grazie all’ingente patrimonio che il Consorzio detiene nelle proprie disponibilità, riscuote il sostegno del sistema bancario, offre garanzie ai impiegati della struttura consortile e a tutti gli agricoltori delle province di Siena e Arezzo che conferiscono al Consorzio”.

 » Continua a leggere…