Coronavirus, la battaglia sul turismo. Franceschini Da Ue regole uniformi per evitare accordi bilaterali”. Ma Germania e Francia aprono i confini e pensano a corridoi estivi. LItalia guarda a Cina e Russia

Coronavirus, la battaglia sul turismo. Franceschini Da Ue regole uniformi per evitare accordi bilaterali”. Ma Germania e Francia aprono i confini e pensano a corridoi estivi. LItalia guarda a Cina e Russia

Le vacanze estive diventano il nuove fronte interno all’Europa. Nel nostro Paese il settore vale il 13% del Pil. Il governo sottolinea l’importanza delle linee guida predisposte da Bruxelles per evitare discriminazioni: aprire i confini tra aree, Regioni o Stati con situazione epidemiologica simile. La fuga in avanti di Berlino, Parigi, Brema e Vienna però non lascia ben sperare. Per questo, scrive il Corriere, intanto i ministeri di Esteri e Turismo pensano a far arrivare russi e cinesi

Speciale Coronavirus – iscriviti alla newsletter e ricevi gli ultimi aggiornamenti nella tua casella.

Se uno Stato membro decide di permettere di viaggiare all’interno del proprio territorio o in specifiche regioni, deve farlo in modo non discriminatorio consentendo l’accesso a chi proviene da tutte le aree, regioni o Paesi che nella

 

Coronavirus, la battaglia sul turismo. Franceschini Da Ue regole uniformi per evitare accordi bilaterali”. Ma Germania e Francia aprono i confini e pensano a corridoi estivi. LItalia guarda a Cina e Russia

visita la pagina 

Lascia un commento