Attualitá

Così l’auto potrà “vedere” attraverso la nebbia

Così l’auto potrà “vedere” attraverso la nebbia 

ROMA – Un nuovo passo avanti nel campo della guida autonoma arriva dai ricercatori della statunitense Stanford University che hanno messo a punto una rivoluzionaria tecnica di visione in grado di permettere il rilevamento di oggetti anche attraverso una fitta nebbia o fenomeni simili.
Alla base di questo nuovo sistema c’è un hardware simile a quello che permette alle auto a guida automatizzata di “vedere” tutto ciò che le circonda. In questo caso però i ricercatori hanno migliorato il sistema con un algoritmo altamente efficiente in grado di ricostruire oggetti nascosti basandosi sul movimento di singole particelle di luce, o fotoni. I test effettuati, la cui descrizione completa e dettagliata è stata appena pubblicata su “Nature Communications”, hanno dimostrato che il loro sistema è stato in grado di ricostruire esattamente la forma di un oggetto oscurato da uno strato di schiuma dello spessore di un pollice. Praticamente, per l’occhio umano, sarebbe come vedere attraverso un muro. “Molte tecniche di imaging sono in grado di migliorare le immagini – ha sottolineato Gordon Wetzstein, assistente professore di ingegneria elettrica a Stanford e autore senior del documento – ma questo è davvero rendere visibile l’invisibile. Questo sta veramente spingendo la frontiera di ciò che può essere possibile con qualsiasi tipo di sistema di rilevamento. È come una visione sovrumana”.
 
La tecnologia sviluppata a Standford, a…

seguiciapprofondisci il post dal sito di origine
Tags
Show More
Close