Mondo

Così l’auto scambierà energia con la rete: a Mirafiori il più grande centro del mondo

Così l’auto scambierà energia con la rete: a Mirafiori il più grande centro del mondo 

TORINO – Non solo un’auto, non solo una batteria, ma una piccola centrale di accumulo che si muove su quattro ruote e, una volta collegata, scambia corrente elettrica con la rete. Queste saranno i veicoli del futuro. A Torino, nello stabilimento di Mirafiori, si sta studiando il punto di contatto, di raccordo. Dopo quattro mesi di lavoro nonostante il lockdown imposto dal Covid-19, è stato inaugurato il primo embrione di quella che presto diventerà la più grande centrale di scambio tra la rete e i veicoli per sperimentare questo tipo di tecnologia. Una centrale tutta “made in Italy”, un progetto pilota firmato da Fca, Terna e Engie Eps che sperimentano insieme una soluzione di ricarica bidirezionale su larga scala. La tecnologia Vehicle-to-Grid consente ai veicoli di scambiare energia in maniera intelligente con la rete, rendendoli una risorsa preziosa per il sistema elettrico nazionale.

Oggi sono state inaugurate 32 colonnine a cui possono essere attaccate 64 vetture, tutte 500 elettriche. In futuro, quando l’impianto sarà completato, si potranno collegare in contemporanea fino a 700 veicoli sul piazzale di strada, fase che si concluderà entro la fine del 2021. Gli obiettivi saranno fornire servizi alla rete elettrica di Terna e garantire un risultato economico positivo per Fca e Engie Eps. A copertura del parcheggio destinato alle vetture collegate al V2g, Engie Italia sta realizzando una maxi-pensilina composta da circa 12 mila pannelli fotovoltaici che andranno…

Tags
Show More
Close