Categorie
Cronaca

Coronavirus in Italia, bollettino di oggi 20 settembre: aggiornamento sui casi positivi, i ricoverati e i guariti

Coronavirus in Italia, bollettino di oggi 20 settembre: aggiornamento sui casi positivi, i ricoverati e i guariti 

Scendono i numeri relativi alla pandemia in Italia nelle ultime 24 ore: le vittime sono state 15 (contro le 24 di ieri), per un totale di 35.707, mentre l’incremento dei casi è stato di 1.587 (contro i 1.638 di sabato), per un totale di 298.156.

Tutti i grafici e le mappe sull’epidemia

ALTO ADIGE
Sono 21 i nuovi casi in Alto Adige. Nella giornata di ieri su 1.530 tamponi esaminati nei laboratori dell’azienda sanitaria altoatesina, 21 hanno dato esito positivo per un totale negli ultimi 8 giorni di 240 nuovi contagi. In provincia di Bolzano su 85.316 persone sottoposte a test, 3.301 sono risultate positive al Covid-19. I pazienti Covid ricoverati negli ospedali sono 17, uno di essi necessita delle cure della terapia intensiva. I decessi sono fermi dai primi di giugno a 292. Le persone in isolamento domiciliare sono 1.730 mentre quelle giudicate guarite sono 2.587.

FRIULI VENEZIA GIULIA

Le persone attualmente positive in Friuli Venezia Giulia sono 692 (5 più di ieri). Quattro pazienti sono in cura in terapia intensiva, mentre 19 sono ricoverati in altri reparti. Non sono stati registrati nuovi decessi (350 in totale). Oggi sono stati rilevati 32 nuovi contagi; quindi, analizzando i dati complessivi dall’inizio dell’epidemia, le persone risultate positive al virus sono 4.377: 1.570 a Trieste, 1.424 a Udine, 987 a Pordenone e 383 a Gorizia, alle quali si aggiungono 13 persone da fuori regione.
 

PIEMONTE

Nessun decesso, ma 98 nuovi contagi: è questo il quadro…

Categorie
Cronaca

Corpo trovato nel fiume Adda, potrebbe trattarsi della ragazzina scomparsa

Corpo trovato nel fiume Adda, potrebbe trattarsi della ragazzina scomparsa 

Due pescatori hanno segnalato stamani la presenza di un corpo senza vita che galleggiava sull’Adda, circa 500 metri dopo il ponte della località San Pietro, in territorio comunale di Berbenno (Sondrio), in direzione di Morbegno. I cittadini hanno allertato i vigili del fuoco del Comando provinciale di Sondrio e le forze dell’ordine, per tentare il recupero. L’ipotesi, in attesa di conferme ufficiali, è che si tratti del corpo di Hafsa Ben Daoud la ragazzina quindicenne scomparsa il 1° settembre inghiottita dal fiume mentre si trovava nel Parco Bartesaghi con la cugina e altri familiari. Il padre, da allora, ogni giorno si è immerso nel fiume in cerca del corpo di Hafsa.

Cronaca

Quindicenne scomparsa nell’Adda, il papà la cerca nel fiume e ora si aggiunge una task force



Categorie
Cronaca

Torvaianica, sparatoria sulla spiaggia tra i bagnanti: un ferito

Torvaianica, sparatoria sulla spiaggia tra i bagnanti: un ferito 
E’ successo sull’argine del canale di Torvaianica, a poca distanza dallo stabilimento Bora Bora

seguiciapprofondisci il post dal sito di origine
Categorie
Cronaca

Felice Maniero denuncia il carcere per violazione delle norme antiCovid

Felice Maniero denuncia il carcere per violazione delle norme antiCovid 

L’uomo che dalle carceri è evaso ben due volte ora combatte il sistema penitenziario affidandosi alla legge. Felice Maniero, ex boss della Mala del Brenta, il Faccia d’angelo dal sorriso beffardo, ha denunciato il carcere di Voghera dove era detenuto quando è esplosa la pandemia. «Il direttore ha vietato a tutti gli agenti della polizia penitenziaria di indossare le mascherine, così ha messo a repentaglio anche la nostra incolumità», scrive in alcune lettere spedite al quotidiano Il mattino di Padova, allegando il dettagliato esposto inviato in Procura a Pavia. 

Oggi Maniero è un uomo di 66 anni, con alle spalle omicidi, rapine, assalti armati, traffici di droga e armi. Espulso dalla sfera familiare dopo una brutta storia di maltrattamenti che gli ha spalancato nuovamente le porte del carcere, ora Faccia d’angelo denuncia la Direzione della casa circondariale e, di conseguenza, la direttrice Stefania Mussio.


Cronaca

Felice Maniero: “Così trattai con gli uomini dello Stato. Ho rimorsi per un solo delitto”

Oltre alla sua firma ci sono anche quelle di altri tre detenuti pluripregiudicati, pentiti, e poi inseriti nel circuito dei collaboratori di giustizia. Felice Maniero firma con doppio nome (Luca Mori, l’identità assegnata dopo il pentimento) e con lui ci sono i napoletani Stefano Masini, Ciro Ferrara e Elio Cafiero. «Nel pieno dell’emergenza…

Categorie
Cronaca

Coronavirus Roma, positivo uno studente del liceo Righi: classe in quarantena

Coronavirus Roma, positivo uno studente del liceo Righi: classe in quarantena 

“L’intera scuola verra’ sanificata per permettere il regolare rientro a scuola per le altre classi. Per la classe in quarantena, i docenti attiveranno la didattica a distanza”, spiega la preside

Categorie
Cronaca Mondo

Inchiesta Espresso Trump & Putin, gli affari segreti

Inchiesta Espresso Trump & Putin, gli affari segreti 

Gli affari segreti di uomini vicinissimi a Donald Trump e ad oligarchi russi legati a Vladimir Putin vengono svelati da una inchiesta giornalistica pubblicata oggi da L’Espresso che ha lavorato con Icij (il Consorzio internazionale dei giornalisti investigativi), Buzz Feed News e altri 108 media di 88 paesi ricostruendo negli ultimi sedici mesi i flussi sul riciclaggio di denaro sporco, nascosto in tutto il mondo. Ci sono i nomi di politici, imprenditori e banchieri, tutti coinvolti in trasferimenti sospetti di miliardi di dollari. Soldi che arrivano anche in Italia.
Questa nuova inchiesta si chiama Fincen Files, perché si fonda sulle «segnalazioni di operazioni sospette» trasmesse dalle banche internazionali all’agenzia americana anti-riciclaggio (Fincen). I documenti mostrano come vengono nascosti, riciclati e reinvestiti flussi miliardari di denaro, sottratti alle casse degli stati nazionali, accumulati con traffici di droga, mafia e altri reati, rubati a società che gestiscono servizi essenziali per la popolazione. 
 
I Fincen Files svelano come cricche di politici corrotti, evasori fiscali e delinquenti di ogni tipo riescono a occultare le loro ricchezze in paradisi fiscali e società di comodo. L’inchiesta evidenzia che il riciclaggio finanziario ha conseguenze pesanti per i comuni cittadini in tutto il mondo. E documenta i tragici effetti della corruzione sulle popolazioni più povere, che vivono in nazioni afflitte da guerre, terrorismo, fame e carestie….
seguiciguarda il post dal sito di origine
Categorie
Cronaca

Roma, sparatoria nella notte: morto un rapinatore, carabiniere ferito

Roma, sparatoria nella notte: morto un rapinatore, carabiniere ferito 

Sparatoria a Roma nella notte in via Paolo Di Dono, nel quartiere Eur Serafico durante un tentativo di furto in un palazzo di uffici, dove i Carabinieri del Nucleo Radiomobile sono intervenuti nello stabile a seguito della segnalata presenza di persone sospette. I due militari – riferiscono i carabinieri – introdottisi nel cortile condominiale, hanno tentato di bloccare uno sconosciuto, il quale ha colpito al costato uno dei due Carabinieri con un oggetto poi rivelatosi essere un cacciavite.

Il gesto ha determinato la reazione dell’altro militare che ha esploso 2 colpi con la pistola d’ordinanza nei confronti dell’aggressore che è morto. Il militare ferito è stato trasportato presso l’ospedale Sant’Eugenio per le cure del caso, mentre il complice è riuscito a dileguarsi. È in corso l’identificazione della vittima.
 



Categorie
Cronaca

Roma, un caso di covid al San Giuseppe De Merode: 400 liceali a casa fino al 1 ottobre

Roma, un caso di covid al San Giuseppe De Merode: 400 liceali a casa fino al 1 ottobre 

I licei classico e scientifico del prestigioso istituto scolastico romano Collegio San Giuseppe – Istituto De Merode, che si trova in piazza di Spagna, sono stati chiusi per Covid. L’istituto aperto nel 1850 comprende scuola primaria, scuola media e licei.

Nell’istituto è stato registrato un caso di positività nel liceo scientifico, in conseguenza tutti gli studenti del liceo classico e scientifico resteranno a casa fino al primo ottobre compreso.

In una comunicazione indirizzata a genitori, studenti e docenti del Liceo, il direttore informa infatti che “la Asl Roma ci ha comunicato il caso di positività di uno studente del Liceo. Liceo Classico e Scientifico rimarranno a casa fino a giovedì 1 ottobre, compreso”, mentre “continueranno invece le loro normali attività didattiche in presenza gli altri due corsi: la Scuola Primaria e la Scuola Media”.     

“Siamo purtroppo costretti ad annullare l`appuntamento di sabato 26 settembre” ha poi concluso il dirigente, “giorno in cui avevamo previsto l’inaugurazione dell’anno scolastico. Speriamo in seguito di poter avere un momento celebrativo comunitario”.

La Asl ha intanto fatto sapere che “in merito alla situazione del Collegio San Giuseppe – Istituto De Merode  le persone identificate come contatti di caso Covid confermato sono circoscritte alla classe del ragazzo e ai rapporti più stretti. Nessuna indicazione è stata data di chiusura dell’intero istituto. Il provvedimento di chiusura fino al 1 ottobre è stato…

Categorie
Cronaca

Coronavirus, il bollettino di oggi 19 settembre: aggiornamento sui casi positivi, i ricoverati e i guariti

Coronavirus, il bollettino di oggi 19 settembre: aggiornamento sui casi positivi, i ricoverati e i guariti 

Dopo la crescita di ieri, con 1.907 contagi, tornano a calare i nuovi casi di Covid in Italia: oggi sono 1.638, per di più con 103.223 tamponi (ieri erano poco meno di 100mila). Aumentano invece, dopo giorni di stabilità a cavallo dei dieci, i decessi, che oggi sono 24 (ieri 10). È quanto emerge dal bollettino quotidiano del ministero della Salute. La regione con più casi è la Lombardia (243), seguita da Lazio (197), Veneto (186) e Campania (149).

A zero casi la Valle d’Aosta, mentre segnala zero anche l’Abruzzo che però comunica che non sarà possibile elaborare i dati oggi e domani, quindi si avrà il cumulativo lunedì (ieri aveva registrato 54 contagi). Il totale dei casi dall’inizio dell’epidemia sale a 296.569, mentre con l’incremento odierno i decessi arrivano a 35.692. In crescita costante il numero dei guariti, 909 oggi (ieri 853) per un totale di 217.716. Anche per questo rallenta la crescita del numero degli attualmente positivi, oggi +704 contro i 1.044 di ieri, e sono 43.161 in tutto. Sul fronte ricoveri, dopo giorni si registra una diminuzione di quelli ordinari, 7 in meno, 2.380 in tutto, mentre le terapie intensive tornano a salire dopo il calo di ieri e sono 7 in più, 215 totali. Le persone in isolamento domiciliare sono 40.566, 704 più di ieri.

Tutti i grafici e le mappe sull’epidemia

TRENTINO ALTO ADIGE

In Alto Adige sono 26 i nuovi casi. Su 2.281 tamponi esaminati ieri, 26 hanno dato esito positivo, facendo così schizzare a 219 le positività…

Categorie
Cronaca

Roma, ancora un bus a fuoco: nessun ferito

Roma, ancora un bus a fuoco: nessun ferito 

È accaduto nel tardo pomeriggio di ieri, venerdì 18, sul Grande Raccordo Anulare, nella corsia esterna del tratto compreso tra la via Pontina e la via Laurentina

seguicicontrolla il post dal sito di origine