Cultura: Rapporto 2018 su libertà di pensiero nel mondo, Italia al 159.mo posto

Presentato a Roma, presso la Sala stampa della Camera dei Deputati, il Rapporto sulla libertà di pensiero nel mondo 2018, promosso dall’International Humanist and Ethical Union (Iheu), di cui l’Unione degli Atei e degli Agnostici razionalisti fa parte.

L’edizione di quest’anno è la prima -da quando, nel 2012, l’Iheu ha iniziato a pubblicare il Rapporto- a contenere una classifica completa di tutti i Paesi del mondo in base al livello di discriminazione nei confronti di atei, umanisti e non religiosi.I dieci stati peggiori in cui vivere per un ateo sono, in ordine: Arabia Saudita, Iran, Afghanistan, Maldive, Pakistan, Emirati Arabi Uniti, Mauritania, Malesia, Sudan, Brunei. I dieci migliori: Belgio, Olanda, Taiwan, Nauru, Francia, Giappone, São Tomé e Príncipe, Norvegia, Usa, Saint Kitts e Nevis.L’Italia si piazza al 159.mo…
LEGGI TUTTO


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer