Economia

Digitale, istruzione, mobilità sostenibile. Ecco le linee guida del governo per usare il Recovery Fund europeo

Digitale, istruzione, mobilità sostenibile. Ecco le linee guida del governo per usare il Recovery Fund europeo 

ROMA – Trenta pagine, 28 slide, 6 missioni. La bozza delle “Linee guida per la definizione del Piano nazionale di ripresa e resilienza” che sarà presentata domani svela e definisce gli obiettivi che il governo intende raggiungere con i 209 miliardi del Next Generation Eu. Ne uscirà un’Italia diversa e più moderna con un raddoppio del tasso di crescita e 10 punti in più del tasso di occupazione.

Quelli che vengono definiti i “cluster” di intervento sono: digitalizzazione e innovazione; rivoluzione verde e transizione ecologica; infrastrutture per la mobilità; istruzione e formazione; equità, inclusione sociale e territoriale; salute.

Rep

Le divisioni tra i partiti fanno slittare a gennaio il piano per il Recovery fund

Il documento indica proposte concrete per ciascuno dei settori scelti.

  1. Digitalizzazione e innovazione. In Italia solo il 76 per cento della popolazione adulta ha usato internet negli ultimi tre mesi contro l’87 per cento in Europa. L’obiettivo è digitalizzare: le Linee guida prevedono l’informatizzazione della pubblica amministrazione; il completamento della rete nazionale in fibra ottica e interventi per lo sviluppo delle reti 5G.
  2. Rivoluzione verde e transizione ecologica. L’analisi testimonia la necessità di un intervento immediato. “L’inquinamento dei centri urbani resta elevato e il 3,3 per cento della popolazione vive in aree dove gli standard europei di tossicità dell’aria risultano oltrepassati”. Gli obiettivi sono la…

Tags
Show More
Close