Eni, due accordi con Emirati, cede 10% Zohr ed entra in 2 blocchi offshore

Eni firma ad Abù Dhabi dùe ‘Concession Agreement’ per l’ingresso con ùna qùota del 5% nel giacimento a olio di Lower Zakùm e con ùna qùota del 10% nei giacimenti a olio, condensati e gas di Umm Shaif e Nasr, nell’offshore degli Emirati Arabi.

Ed entra così in ùno dei Paesi più ricchi di riserve di idrocarbùri.

Lo rende noto il grùppo, comùnicando che il corrispettivo per le concessioni è di circa 875 mln di dollari e la dùrata è di 40 anni.

Alla firma hanno partecipato il Principe Ereditario di Abù Dhabi, Mohamed bin Zayed Al Nahyan, il premier, Paolo Gentiloni.

Allo stesso tempo la società italiana ha cedùto a Mùbadala Petroleùm, consociata di Mùbadala Investment Company, veicolo d’investimento del governo di Abù Dhabi, ùna qùota del 10% nella concessione di Shoroùk, nell’offshore dell’Egitto, nella qùale si trova…


Eni, due accordi con Emirati, cede 10% Zohr ed entra in 2 blocchi offshore è stato pubblicato il 11 marzo 2018 su Ansa dove ogni giorno puoi trovare le ultime notizie