Eventi Firenze

Firenze celebra gli anni ’80: concerti, mostre e incontri a ingresso gratuito

I linguaggi, i suoni, le immagini, i posti, il costume dei ruggenti Anni 80 si riprendono la scena dell’Estate Fiorentina 2022. 4 decenni dopo, la grande stagione dove Firenze fu capitale di quell’onda anomala, osservata speciale da mezza Europa, centro di creatività permanente, fucina di idee e meta di una generazione che la scelse come laboratorio della propria formazione, la città sarà attraversata da luglio a settembre da concerti, prestazione, mostre, cinema, talk e incontri. Nessuna concessione alla celebrazione, ma il tentativo di guardarsi nello specchio di allora per trovarvi nuove opportunità, per ritrovare nuovi stimoli e nuove ragioni per proseguire quel percorso pure nel corso degli anni Venti del 2000.

Da Piero Pelù a Gianni Maroccolo: tutti i protagonisti

Dall’esperienza dei Pankow, a Soul Hunter, e poi Cricket’s Lullaby, Piero Pelù, Ghigo Renzulli, Antonio Aiazzi, Gianni Maroccolo, Alberto Pirelli, Nicola Vannini, Sandro Lombardi, Giovanotti Mondani Meccanici, Larry Dj: tutti interpreti di concerti, video e talk per un racconto di musica, immagini e parole di un decennio che ha segnato per molti di loro l’inizio di un percorso artistico che dura anche ora oggi. Così come per le esperienze di comunicazione, giornalismo ed editoria: il pianeta delle radio, con Controradio e Radio 100 Fiori, Firenze Spettacolo, Westuff, le fanzine ed i primi geniali tentativi web di radio-text. Per il cinema una rassegna di 2 giorni di pellicole dedicate agli anni Ottanta a Firenze, il clubbing, i “libertini” cantati da Pier Vittorio Tondelli al quale e dedicato pure un reading di Sandro Lombardi. E per la fotografia l’esposizione che apre la rassegna, allestita al Museo Marino Marini: un mondo in bianco e nero attraverso la finalità di Dino Ignani raccontato pure con un live photo-set ed uno spazio dedicato alla Club Culture Fiorentina.

Anni ’80 i posti e gli eventi coinvolti

Il Museo Marino Marini, nato proprio nel corso degli anni Ottanta e che sempre di più sta diventando la “casa” di quelle esperienze con il progetto di accogliere “l’archivio dinamico degli anni 80”; il Tenax, con i suo 40 anni di storia che anche ora oggi continua, la Rokkoteca Brighton, che tenne a battesimo i Litfiba: saranno queste le strutture che ospiteranno gli incontri “clou” del programma, al via il 23 luglio al Museo Marini, con l’esposizione “Dark Portraits – Florence/Rome 1982-1985” del fotografo Dino Ignani: oltre 400 scatti realizzati tra video-bar, discoteche e feste private che documentano la trama creativa del periodo.

E poi, luoghi anche ora in attività come Luisa Via Roma, o che sono rimasti nella memoria e che hanno fatto la storia, come il Casablanca, che ospitò la Mephistofesta nel 1982, il Salt Peanuts, sosta obbligata del jazz con star internazionali e gli allora giovani musicisti del nuovo jazz italiano, l’Universale, la storia cantina di via dei Bardi, il Banana Moon, la 1ª sede di Controradio in via dell’Orto e molti altri, tutti legati insieme da mille ricordi (e da molta senso di riconoscimento) che ripercorreremo insieme, in bicicletta, guidati da Daniela Morozzi.

Informazioni utili e prenotazioni

Tutte le iniziative sono a ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria:

  • Prenotazioni eventi al Museo Marino Marini www.museomarinomarini.it; prenotazioni@museomarinomarini.it
  • Per gli altri eventi scrivere a firenzeanni80@gmail.com

Anni Hottanta Remix e un’iniziativa promossa da un gruppetto di persone che ha, a vario titolo, partecipato a quella straordinaria stagione e che hanno raccolto 2 anni fa oltre 200 firme a supporto di un appello per la valorizzazione degli anni Ottanta fiorentini. Da allora hanno organizzato eventi streaming durante l’epidemia Coronavirus e, il passato anno, di un ciclo di incontri dedicato a Dante interpretati da alcuni protagonisti degli anni Ottanta. Ora Anni Hottanta Remix e un progetto speciale di Confservizi Cispel Toscana insieme con il Museo Marino Marini di Firenze e con Alia Servizi Ambientali Spa per l’Estate Fiorentina organizzata dal Comune di Firenze. Tutte le esibizioni sono gratuite su prenotazione. La progettazione e curato da Bruno Casini.

Alla manifestazione collabora Alia Servizi Ambientali Spa, che durante gli eventi presenterà attività di educazione ambientale.

Il programma di Anni Hottanta

Exbitions/Mostra
Museo Marino Marini – Firenze
Dino Ignani “Dark Portraits”
Florence-Rome 1982-1985
Dal 23 luglio al 19 settembre 2022
Opening giovedì 21 luglio dalle ore 19.00
Opening set photo del medesimo fotografo.
Esposizione Memorabilia Firenze anni ‘80.
Il fotografo Dino Ignani ha condotto nei primi anni 80 una vera e propria ricerca di immagini sui giovani che frequentavano i locali musicali di tendenza dell’epoca, in particolar modo i club legati all’universo dark tra Roma e Firenze. Ha scritto Roberto D’Agostino “In queste fotografie di Dino Ignani ci si trova quella Italia giovane e giovanile, unica e plateale, di raffigurazioni di ragazzi; c’e l’immagine della loro giovinezza, tensione, vitalità, scompiglio, improntitudine, sapore di vivere e paura di cadere”.
Dino Ignani e nato e vive a Roma. Ha iniziato ad occuparsi di fotografia a metà degli anni settanta, privilegiando progetti seriali fra questi i raffigurazioni di poeti italiani, esposti e pubblicati nelle collezioni della Biblioteca Centrale di Roma.Nel 2014 ha reso pubblico con Yard Press “Dark Portraits Rome 1982”, un volume di 500 ritratti, da un lungo periodo esaurito.
 
Casa del Popolo Settignano – Firenze
Rokkoteca Brighton
27 luglio 2022
Ore 19.00 Case del Popolo /Cultura Rock. La storia della Rokkoteca Brighton con Nicola Vannini, Checco Calamai (1º batterista dei Litfiba) Giacomo Aloigi, Bruno Casini, Andrea Scami.
Ore 21.30 Cricket’s Lullaby in concerto.
Crickets’ Lullaby “As long as we have yesterday”. E uscito “As long as we have yesterday”, 1º album dei Crickets’ Lullaby, band fiorentina nata da un’idea di Giacomo Aloigi (già chitarrista/programmatore dei Magic Candle Corporation, vincitori del Rock Contest di Controradio del 1995) e Stefano Magnaschi (già chitarrista dei Soul Hunter di Nicola Vannini). Nel 2018 i 2 iniziano a comporre i brani che fin dall’inizio assumono la forma di un concept album dove confluiscono la passione di Aloigi e Magnaschi per il progressive acustico, la psichedelia, il kraut rock e l’ambient music. Nel 2019 si unisce a loro la cantante Sara Modesti, la cui voce dai numerose registri si fonde esattamente con le atmosfere rarefatte e oniriche delle composizioni.
 
Museo Marino Marini
23 agosto ore 19.00
Le radio degli anni 80
Talk sulla storia delle 2 radio storiche di firenze e vale a dire Controradio e Radio 100 Fiori attraverso gli eventi che hanno firmato in questo decennio. Con Stefano Fabbri, Roberto Nistri, Andrea Sbandati, Gianni Pini, Benedetto Ferrara e Sara Maggi.
 
Cinema La Compagnia Firenze
25 – 26 agosto 2022
2 giornate dedicate ai documentari che hanno visto Firenze protagonista nel corso degli anni 80.
25 agosto ore 19.00
SCINTILLE. GENERAZIONE TREND.
Regia di Carlo Gardenti. 2017. Durata 54 min.
Al fatto che siano presenti Carlo Gardenti e Sandro Pestelli (Stilista).
La mitica festa della rivista Rockstar al Manila di Campi Bisenzio con le sfilate di molti stilisti che parteciperanno al Pitti Trend di Firenze. Con interviste a Samuele Mazza, Sandro Pestelli, Loretta Mugnai, Luca Ghibaudo e tanti altri.
Ore 21.00
CIAO, LIBERTINI! Gli anni ottanta secondo Pier Vittorio Tondelli
Realizzazione Sky Arte 2021. Esecuzione Darallouche. Durata 85 min.
Alla presenza del regista Stefano Pistolini.
Gli anni 80 italiani: quelli della creatività e delle tendenze, della società dello spettacolo, delle sperimentazioni e delle trasgressioni. Gli anni 80 decodificati dallo sguardo e le parole del cronista più acuto, Pier Vittorio Tondelli, di cui ricorre il 30esimo anniversario della morte. L’aria dei tempi di un periodo elettrico, con tanti testimoni e una selezione di scritti di Tondelli sugli hot topic del momento, curata da Mario Fortunato. Rivisitando gli atti della vita dello scrittore, tra ironia e sentimento, sempre nel culto della “velocità” e della partecipazione.

26 agosto ore 19.00
Un fine settimana postmoderno di Ernesto De Pascale, Paolo Donati (Italia, 2002, 35’).
Dedicato a Michele Manzotti ed Ernesto De Pascale.
Al fatto che siano presenti Giulia Nuti.Insieme con Il Popolo del Blues.
Un documentario sulla creatività a Firenze nel corso degli anni 80 ispirato al celebre diario dello scrittore Pier Vittorio Tondelli, abituale frequentatore della Firenze di quel decennio. La musica, il teatro, la moda e tutto quello che ha reso importante Firenze e i suoi fine settimana post moderni. Con immagini di Litfiba, Piero Pelù, Neon, Diaframma, Tuxedomoon, Patti Smith e interviste ai protagonisti assoluti di quegli eventi.

Ore 21.00
CROLLO NERVOSO. FIRENZE SOGNA
Regia di Pierpaolo De Iulis. Raveup Produzioni. 2008. Dura 50 min.
Al fatto che siano presenti Nicola Vannini.
A cavallo dell’onda lunga delle scosse epilettiche e telluriche che il movimento punk aveva impresso alla scena musicale statunitense e britannica, pure in Italia si assiste alla fine degli anni Settanta a un autentico Rinascimento Musicale. La penisola, in mano alla forma cantautorale e alle derive del “progressive” meno inventivo, si sveglia dal proprio torpore. Epicentri di questa autentica rivoluzione artistica, 2 città: Bologna e Firenze. Iniziano così le storie di band quali Litfiba, Diaframma, Neon e Pankow.
 
Museo Marino Marini Firenze
2 settembre 2022 ore 19.00
Sandro Lombardi legge Pier Vittorio Tondelli.
Sandro Lombardi uno degli attori più importanti della scena teatrale italiana si confronta con un autore/scrittore molto caro alla Firenze degli anni 80. Lombardi sceglierà alcuni testi significativi dello scrittore emiliano che ha vissuto in questa città partecipando e raccontando gli eventi giovanili a Firenze. Leggerà alcuni brani da “Altri Libertini” e da “Un week end postmoderno”.

Museo Marino Marini
Domenica 4 Settembre ore 12.00
In occasione del BAMM.
 
Editoria
Anni di Carta

Con Sara Maggi, Leonardo Tozzi, Patrizia Asproni e Gianni Sinni.
La storia di riviste ed esperienze editoriali a Firenze. Un feedback ed approfondimento su esperienze come Westuff, trimestrale bilingue realizzato a Firenze su moda, arte, musica e costume Harno rivista sulle culture underground in questa città e Firenze Spettacolo, il “Time Out” fiorentino su cultura e intrattenimento, mensile che esce ininterrottamente dal 1980.
 
Ore 18.00
Il Casablanca a Firenze.
Culture Giovanili nelle Case del Popolo
Dedicato all’esperienza del club ospitato all’Sms di Rifredi con Antonio Aiazzi, Andrea Sbandati, Vincenzo Striano, Silvano Panichi e Marzia Frediani (presidente Arci Firenze).
 
Museo Marini
4 settembre – ore 19:30
80’s Tour Firenze Notturno Firenze Anni 80
In bicicletta. Voce narrante: Daniela Morozzi
Solo per 20 persone.
E una camminata postmoderna negli spazi storici della new wave fiorentina, dalla musica alla moda, dal clubbing alla storia del rock fiorentino. Ogni stazione avrà un piccolo report consegnato alla voce narrante dell’attrice Daniela Morozzi. Le tappe: Museo Marino Marini, Salt Peanuts, Spazio Uno, Luisa Via Roma, Tabasco, Piazzale degli Uffizi (Echo and the Bunnymen), Banana Moon/KGB/Liquid/Discipline/Black Out, Contempo, Cantina Via Dei Bardi, La Dolce Vita, Controradio (prima sede Via Dell’Orto), Universale via Pisana.

Museo Marino Marini
14 Settembre 2022 ore 19
Giovanotti Mondani Meccanici.
Hackers dell’immaginario.
Dai primi computer comics nati nella Firenze degli anni ‘80 alle nuove frontiere del metaverso.
Intervengono Antonio Glessi e Andrea Zingoni fondatori del gruppo. Conduce Francesco Spampinato (Dams Bologna) curatore del libro “GMM computer comics ‘84-87”.
Nel corso dell’incontro verranno proiettati alcuni estratti alcuni estratti dai video ultimamente presentati nella mostra” Il video rende felici – 40 anni di videoarte in Italia” al Palazzo delle Esposizioni di Roma.
Sono una delle esperienze più vitali che gli anni 80 fiorentini abbiano avuto. Nascono sulle pagine della rivista Frigidaire. Mixano musica, fumetto elettronica, moda, prestazione. Diventano subito molto conosciuti sparsi per l’Italia. Al Museo Marino Marini racconteranno la loro storia attraverso immagini e parole.

Museo Marino Marini
16 settembre ore 18
Ghigo Renzulli presenta l’autobiografia “40 anni da Litfiba” (Arcana Edizioni)
Insieme all’autore sarà presente Alberto Pirelli.
La storia e la vita di uno dei musicisti importanti di questa citta attraverso i decenni, dagli anni 70 alla cantina di via Dei Bardi a Firenze, dall’esplosione rock fino al grande successo e poi la carriera da solista.

Museo Marino Marini
17 settembre ore 20.30
Mephisto Ballad  
Gianni Maroccolo – Antonio Aiazzi
Uno degli eventi più importante della new wave a Firenze fu la Mephistofesta del Litfiba che si tenne al Casablanca Rifredi il 16 Febbraio 1982. A 40 anni esatti, ecco Mephisto Ballad la progettazione curato e rivisitato da Gianni Maroccolo ed Antonio Aiazzi. Presenteranno dal vivo questo nuovo percorso con la collaborazione di altri musicisti tra i quali Flavio Ferri, Mariano De Tassi, Beppe Brotto e l’ambientazione sonora di Vladimir Jagod.

Museo Marino Marini
19 settembre ore 18
Piero Pelù presenta il romanzo autobiografico “Spacca l’infinito” (Giunti Editore)
Alla presenza dell’autore e di invitati
Il viaggio di Piero Pelù dall’giovinezza alla scelta rock, i suoi viaggi per il pianeta, la sua vicinanza alla cultura del Mediterraneo, le sue incursioni nel mondo del teatro. La filosofia dei Litfiba, le sue battaglie sociali sul palco, un talk a tutto tondo dove la musica e il background della sua vita.

Tenax Firenze
Cabaret Futura 2
21 settembre 2022 ore 21.30
Pankow e Soul’s Hunters in concerto. Nella stessa serata Larry Dj, uno dei protagonisti delle notti di firenze
Pankow – Maurizio Fasolo (sintetizzatori), Bram Declercq (voce), Enzo Regi (sintetizzatori), Alessandro Cellai (sintetizzatori). Una delle band storiche a Firenze. Nati agli inizi degli anni 80 come Roclucka poi diventati Pankow. Sono stati i precursori delle sonorità elettroniche e tecno. Hanno all’attivo decine di album. Conosciuti su scala internazionale. Sono spesso in tour in Europa e Stati Uniti. Dal vivo sono una potenza sonora e regalano un autentico spettacolo visivo.
Soul’s Hunters – Nicola Vannini e stato il 1º cantante dei Diaframma poi ha fondato la progettazione Soul’s Hunters. Dopo decenni ritorna sul palco per una unica apparizione. La sua musica si muove tra le atmosfere dark e la nuova psichedelia. E uno dei rappresentanti della new wave fiorentina.

Il programma completo

Dove: Indirizzo non disponibile
Quando: Dal 23/07/2022 al 21/09/2022 Orario non disponibile
Prezzo: Gratis
Info: Altre informazioni confservizitoscana.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.