Da Gabriele Mainetti l’invito agli italiani a inseguire la felicità

Da Gabriele Mainetti l’invito agli italiani a inseguire la felicità

Il regista dell’acclamato film del 2016 “Lo chiamavano Jeeg Robot” firma per Mulino Bianco la nuova campagna pubblicitaria che invita gli italiani a non smettere di cercare ciò che li rende felici. Soprattutto in questo periodo, caratterizzato dall’emergenza coronavirus, in cui la felicità a molti sembra un lontano miraggio. Il nuovo spot arriva a 45 anni dalla nascita dell’azienda italiana leader nel settore dei prodotti da forno.

“Mulino Bianco nasce nel 1975 – afferma Julia Schwoerer, Vicepresident Marketing Mulino Bianco e Pan di Stelle – in un periodo molto difficile della nostra storia, segnato dal terrorismo e dalla cosiddetta austerity, la crisi petrolifera globale. Da subito diventa un simbolo forte di ottimismo, rifiuto e fuga dal caos e dalla frenesia, indicando nel ritorno alla vita semplice e genuina, di “quando i mulini erano bianchi”, una strada alternativa per tornare ad avere fiducia in un mondo migliore”.

 

Da Gabriele Mainetti l’invito agli italiani a inseguire la felicità

visita la pagina 

Lascia un commento