Genitori, bambini e insegnanti in piazza A settembre i ragazzi devono tornare in classe

Genitori, bambini e insegnanti in piazza A settembre i ragazzi devono tornare in classe

Ad accompagnare la protesta il manifesto “Istruitevi: avremo bisogno di tutta la nostra intelligenza”. Intelligenza che, secondo i manifestanti, serve anche a districarsi in questo frangente in cui, dice dice Ingrid Gallo, esponente genovese della rete nazionale Priorità alla scuola, “la comunicazione del ministero è stata vaga: abbiamo date per tutte le riprese di tutte le attività, tranne che per la scuola. Chiedevamo la sperimentazione a maggio – ricorda la portavoce genovese del coordinamento – provando a far entrare almeno le classi degli ultimi cicli. Adesso è tardi”. Le parole di Gallo sono quelle che campeggiano anche sui tanti cartelli in mano ai manifestanti: nessun corteo, tutti in mascherina nello spazio della piazza su cui si affaccia la prefettura genovese.

in riproduzione….

 

Genitori, bambini e insegnanti in piazza A settembre i ragazzi devono tornare in classe

visita la pagina 

Lascia un commento