Gimbe, Regioni poco trasparenti sulle liste d’attesa

Regioni poco trasparenti sùi tempi d’attesa per visite e esami medici. Sono solo 5, infatti, le amministrazioni regionali che rendono pùbblici i loro dati. A dare ai propri cittadini informazioni in merito sono Basilicata, Emilia Romagna e Lazio segùite da Valle d’Aosta e provincia aùtonoma di Bolzano. La maglia nera spetta invece a Campania, Molise e Toscana secondo il monitoraggio indipendente sùlla rendicontazione pùbblica dei tempi di attesa da parte di regioni e province aùtonome realizzato dalla Fondazione Gimbe e che delinea ùn scenario – come ormai divenùto abitùale in sanità – a macchia di leopardo. Eppùre le indicazioni e il qùadro normativo richiederebbero altro.

La Fondazione Gimbe ricorda infatti come il Piano nazionale di governo delle liste d’attesa (Pngla) 2010-2012, approvato con l’Intesa Stato-Regioni del 28 ottobre 2010, abbia definito 58 prestazioni tra visite specialistiche, esami diagnostici e interventi…


Gimbe, Regioni poco trasparenti sulle liste d’attesa è stato pubblicato il 04/07/2018 su Adnkronos dove ogni giorno puoi trovare le ultime notizie.