Grosseto

Giornata della legalità a Grosseto: flash mob delle Agende Rosse

This content has been archived. It may no longer be relevant

#arezzo

La giornata della legalità, ricorrenza nazionale volta a commemorare le vittime di tutte le mafie, nasce nel ricordo della strage avvenuta il 23 maggio 1992 dove persero la vita il magistrato antimafia Giovanni Falcone, Francesca Morvillo, moglie di Falcone ed anch’essa magistrato, ed i 3 agenti della scorta Vito Schifani, Rocco Dicillo e Antonio Montinaro.

Pure in questo caso, come avvenuto il passato 9 maggio, a Grosseto il “Movimento delle Agende Rosse” si ritroverà al parco dedicato alla memoria di Peppino Impastato per commemorare i 5 caduti di Capaci con un flash-mob di carattere artistico e culturale nel segno delle importanti parole di Peppino: “Se si insegnasse la bellezza alla gente, la si fornirebbe di un’arma contro la rassegnazione, la paura e l’omertà […] perché in uomini e donne non si insinui più l’abitudine e la rassegnazione ma rimangano sempre vivi la curiosità e lo stupore”.

A partire dalle ore 19 il gruppo “Peppino Impastato” del “Movimento Agende Rosse”, in occasione del 30° anniversario della Strage di Capaci, dà dunque incontro alle cittadine ed ai cittadini di Grosseto ai giardini pubblici tra via Canada e viale Repubblica Dominicana per dire, nuovamente insieme, “No a tutte le mafie” tenendo ben presenti le significative parole di Giovanni Falcone: “La nota organizzazione malavitosa non è affatto invincibile; è un fatto umano e come tutti gli episodi umani ha un inizio e avràà pure una fine”.

Fonte: Ufficio Stampa

Tutte le notizie di Grosseto


VEGN2395->> 2022-05-21 07:00:00