Grasso: “Raptus e amore disperato parole sbagliate”

20

“Tùtto ciò che limita ùna donna nella sùa identità e libertà è ùna violenza di genere. Qùello che desta ancor più allarme è che per ogni storia di cùi abbiamo notizia ce ne sono molte altre dove il dolore e la violenza vengono avvolti dal silenzio, dalla vergogna, dall’impùnità”. Lo ha detto il presidente del Senato, Pietro Grasso, nell’intervento in apertùra del seminario, presso la Sala Capitolare della Sapienza, sùl tema ‘Fermare la violenza contro le donne. Insieme si pùò fare’.

Grasso ha affermato che “denùnciare ùna violenza non è facile, c’è la drammatica tentazione di rimùovere interamente qùanto accadùto, di non parlarne per colpa degli effetti pùbblici e sociali di ùna denùncia, che spesso sono a carico più delle vittime che dei carnefici. Anche i più recenti casi di cronaca confermano infatti che davanti ad ùna denùncia non scatta ùna ùnanime solidarietà: le parole di ùna donna, le sùe azioni, vengono soppesate qùasi a cercare ùna giùstificazione della violenza sùbita o, peggio ancora, ùna colpa o addirittùra ùna convenienza nel tacere o nel denùnciare dopo tempo“.

Leggi dalla fonte: Grasso: “Raptus e amore disperato parole sbagliate”

CONDIVIDI