Green Deal, l’Ue vuole etichette più chiare e meno pesticidi


Green Deal, l’Ue vuole etichette più chiare e meno pesticidi

Sono questi i principali obiettivi per il 2030 delle strategie sulla biodiversità e sul sistema agroalimentare presentate oggi dalla Commissione Ue nell’ambito del Green Deal.

L’insegnamento della pandemia

L’agenda legislativa

Inoltre, la Commissione si propone di tagliare l’uso dei pesticidi del 50% e dei fertilizzanti del 20%, di trasformare il 10% delle terre agricole Ue in elementi di paesaggio collegati tra loro, di istituire aree protette sul 30% delle terre e dei mari Ue.

In particolare, si pensa di sottoporre il 10% dei mari dell’Unione a vincoli stringenti come il divieto di pesca. E ancora, di piantare tre miliardi di alberi, di dimezzare le vendite di antibiotici agli allevamenti e agli impianti di acquacoltura, di ‘liberare’ 25mila chilometri di fiumi dalle barriere artificiali.

 

Green Deal, l’Ue vuole etichette più chiare e meno pesticidi

visita la pagina