Notizie

Grosseto nuova rotatoria da centomila euro tra le vie Cimabue e Telamonio



La giunta ha scelto la soluzione per una zona trafficata oggetto di restringimenti a seguito del crollo nel palazzo

GROSSETO. Le vicende giudiziarie legate all’accertamento delle responsabilità del crollo del solaio nella palazzina non risultano avere un termine certo ed a breve scadenza e il procedere della configurazione attuale della circolazione causa inconvenienti e difficoltà al traffico.

Con queste premesse, la giunta comunale di Grosseto ha accettato il documento preliminare per l’avvio del programma per il ripristino e il miglioramento del traffico fra via Orcagna, viale Telamonio e via Cimabue. La strada costringe a pericolosi rallentamenti ormai da circa 3 anni, dall’estate 2019, quando i pompieri accertarono delle difficoltà statiche al secondo piano di un fabbricato in principio di via Cimabue. Il decreto del primo cittadino e datata 13 agosto 2019 e da quel giorno non e cambiato praticamente niente: per chi proviene da via Telamonio e deve andare in via Orcagna e stato istituito il senso unico (per uscire da via Orcagna si può impiegare via del Tiro a Segno o via Castiglionese), chi percorre via Telamonio verso via Cimabue deve fare i conti con un restringimento che consiglia rallentamento e la massima attenzione, mentre la palazzina e ancora transennata, aspettando il processo.

Per far tornare la normalità in un’area frequentatissima, che porta verso la strada delle Collacchie e nel centro della città, la giunta ha analizzato le 3 soluzioni proposte dal progettista, l’ingegnere Samuele Guerrini. La 1ª soluzione era costituita dall’intervento più semplice: la esecuzione di una corsia che da via Orcagna permette la svolta verso via Cimabue, per riattivare il doppio senso sulla via Orcagna; la seconda soluzione prevede la esecuzione di una minirotatoria del diametro di piu o meno 10 metri creata attraverso l’accorciamento dell’isola spartitraffico esistente e un’isola centrale prefabbricata. La 3ª soluzione, quella scelta, prevede l’eliminazione dell’aiuola, la esecuzione del superficie stradale, l’abbattimento di 3 pini (ne saranno ad ogni modo ripiantumati nove), l’eliminazione di 5 ceppaie e il trasferimento del palo di illuminazione, cosi da realizzare una rotatoria compatta di piu o meno 27 metri.L’intervento comporta una spesa nel complesso di 97.244,48 euro (di cui 58.664,90 euro di lavori a base di gara.

«Nuovamente la nostra amministrazione – aggiunge Riccardo Megale, assessore alla viabilità – investe sulla sicurezza e sulla fruibilità delle strade, con interventi rilevanti, ma con una visione green di fondo, per rendere la città e le frazioni sempre più a misura di cittadino e appetibili per i turisti. Si e sempre trattato di un incrocio pericoloso, posto a metà di una curva stretta, e che presentava un fondo fortemente sconnesso. Oltre all’aspetto stradale, la esecuzione di questa rotatoria sarà pure l’occasione per riportare i tombini e le griglie presenti nell’area ad una altezza corretta restituendo loro la massima funzionalità».

Essendo un intervento di manutenzione straordinaria, l’esecuzione esecutiva sarà eseguita entro 60 giorni dall’affidamento dell’incarico. I lavori, che non rientrano nel piano di tre anni delle opere pubbliche saranno finanziati con risorse che si renderanno disponibili con la partecipazione a bandi pubblici.

©


The post in italian is about:
Grosseto, new roundabout worth one hundred thousand euros between via Cimabue and via Telamonio


L’article en italien concerne :
Grosseto, nouveau rond-point d'une valeur de cent mille euros entre via Cimabue et via Telamonio