Pistoia

Il Medioevo rivive in una grande mostra a Pistoia

This content has been archived. It may no longer be relevant

#pistoia

Il panorama artistico di Pistoia tra il XII e il XV secolo è al centro della mostra allestita all’Antico Palazzo dei Vescovi e al Museo Civico

Correva l’anno 1140: il vescovo Atto, per ricomporre i conflitti che ne minavano l’autorità, riuscì a portare a Pistoia una preziosa reliquia di San Giacomo, l’apostolo che diede poi il nome al celebre “Cammino” di pellegrinaggio che si conclude nella grandiosa basilica di Santiago di Compostela. L’arrivo del sacro frammento, nonché la consacrazione di un 1º altare intitolato al santo nella Cattedrale di San Zeno, è narrato nel Liber de legenda sancti Jacobi, un manoscritto del 1240-50 conservato nell’Archivio di Stato di Pistoia, a testimonianza dell’eccezionalità dell’avvenimento che in effetti proiettò la città in una dimensione europea, inserendola nella frequentatissima rete delle strade di pellegrinaggio italiane e comportando una crescita di notorietà, di traffici e scambi economici. Non solo: la presenza della venerata reliquia consacrò la funzione di Pistoia come protagonista nel panorama delle arti e della cultura italiane di quei secoli, malgrado la “spietata concorrenza” delle vicine sorelle, ben più potenti: Firenze e Pisa.

Medioevo a Pistoia. Crocevia di artisti fra Romanico e Gotico. Exhibition view at Antico Palazzo dei Vescovi e Museo Civico, Pistoia 2022. Photo Lorenzo Gori. Courtesy Pistoia MuseiTRACCE DI MEDIOEVO A PISTOIA

La lontana acquisizione rappresenta ora il punto di partenza della mostra Medioevo a Pistoia. Crocevia di artisti fra Romanico e Gotico che, dopo tanti decenni da una precedente esposizione del 1950,


VEGN2395->> 2022-03-02 08:00:00