Notizie

Il nuovo giallo di Silvia Volpi si svela a I Colori del Libro Off – Il Cittadino Online

Presentazione sabato 5 febbraio alle ore 17.30 live sulla pagina Facebook e sul canale YouTube di Toscanalibri.it

Silvia Volpi

TOSCANA.  Un giallo che si legge con il sorriso e scuote il cuore. E “Il silenzio dell’erba” (Kobo Original), seconda inchiesta della direttora Elsa Guidi nata dalla penna di Silvia Volpi. Il romanzo verrà presentato sabato 5 febbraio alle ore 17.30 live sulla pagina Facebook e sul canale YouTube di Toscanalibri.it, nel corso della rassegna I Colori del Libro Off.  A dialogare con l’autrice, il giornalista e scrittore Christian Montanaro.

 


Il volume – Alle porte di Pisa, a due passi da una villa medicea, viene ritrovato il corpo di una signora. La notizia arriva nella redazione del quotidiano La Piazza, dove la direttrice Elsa Guidi e alle prese con la storia di un giovanotto che all’uscita di scuola si e dileguato per non fare ritorno a casa. Risalire all’identità del corpo senza vita e riannodare i fili di un’esistenza complicata non e cosa da poco, e per riuscirci a Elsa servirà l’aiuto del suo cronista migliore, il bel Tommaso Morotti. E in una Toscana profumata di primavera che si dipana l’inchiesta della “direttora” e del “Moro”: lei provoca e tormenta con un occhio al giornale e l’altro ai familiari, lui con fiuto e ironia s’insinua nella vita della gente per restituire al suo capo e ai lettori gli indizi che condurranno alla soluzione del caso. Silvia Volpi ha reso pubblico per Mondadori “Alzati e corri, direttora”, la 1ª inchiesta della coppia Guidi-Morotti. Sta lavorando al giornale Il Tirreno e Gruppo Sae come segretaria di redazione e nell’ufficio legale.

 

Gli incontri d’autore – Protagonista dell’incontro di sabato 12 febbraio sarà il giornalista Riccardo Bruni che, alle 17.30, parlerà di “Chiusa nel buio” (Amazon Publishing), thriller che si svolge durante il lock down. Sabato 19 febbraio alle 17.30, invece, il giornalista Mauro Bonciani presenta “Novantanove volte Firenze” (Le Lettere), un viaggio curioso e appassionato in un posto sorprendente. Ekaterina, la schiava russa del 1º romanzo di Marialuisa Bianchi, ritorna da protagonista nel volume ambientato tra Siena e Firenze “La promessa di Ekaterina” (End Edizioni) di cui si parlerà sabato 26 febbraio alle ore 17.30. Di seguito, sabato 5 marzo alle ore 17.30, Massimo Granchi con “Fiammetta e lo stambecco bianco” (Extempora Edizione), libro illustrato nato per far conoscere la storia di Fiammetta, diventata “famosa” nel marzo 2021 facendo DAD a 1.000 metri di altezza, in mezzo alla natura e agli animali. Ultimo incontro sabato 12 marzo alle 17.30 con Elena Torre e “La maledizione del nome” (Castelvecchi Editore), pubblicazione ad alta tensione, in una corsa contro il tempo, con nuovi sconvolgenti segreti da svelare.