Imprenditore arrestato per bancarotta

Un imprenditore cosentino operante nel settore della produzione di bitumi e calcestruzzo, è stato posto agli arresti domiciliari con l’accusa di bancarotta fraudolenta dai finanzieri del Comando provinciale di Cosenza che hanno anche sequestrato due aziende oggetto delle condotte distrattive.

Il provvedimento è stato emesso dal Gip su richiesta della Procura cosentina.

Secondo l’accusa, l’imprenditore, attraverso contratti d’affitto e cessione di ramo d’azienda avrebbe distratto cespiti aziendali e disponibilità finanziarie per un valore di oltre 7 milioni di euro a vantaggio di una società di nuova costituzione, sempre riconducibile all’indagato.

Inoltre…
Leggi anche altri post Regionali o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer