Notizie

Imu, il Comune dovrà restituire quasi 600mila euro all’Hitachi rail

L’azienda ha vinto il ricorso contro l’Agenzia delle entrate per un immobile inserito in una classe più alta del dovuto

Valentina Vettori 03 Dicembre 2021

Valentina Vettori

Pistoia. – Il Comune di Pistoia dovrà restituire quasi 600mila euro all’Hitachi Rail Italy di via Ciliegiole, pari al corrispettivo dell’Imu (l’imposta che si paga a livello comunale sul possesso dei beni immobiliari) pagata – ma non dovuta – negli anni passati dall’azienda per un fabbricato di proprieta propria.

Lo comunica durante il consiglio comunale di lunedì, dove e stata discussa e approvata la nona variazione di resoconto, e stata l’assessora al resoconto Margherita Semplici. Una variazione che ammonta complessivamente a 1.086.000 euro e che ha segnato una serie di voci di maggiore entrata abbastanza contenute e maggiori spese piuttosto rilevanti. Tra queste, appunto, i 594mila euro da restituire alla fabbrica di treni. Ma pure il grande piano di risanamento per i conti della Spes (la Società pistoiese di edilizia sociale le cui casse sono in profondo rosso) che sarà discusso nelle prossime settimane in consiglio comunale e che porterà a una ricapitalizzazione della società.

Ma veniamo alla “curiosa” notizia che riguarda Hitachi e la restituzione di quell’importante somma.

«Hitachi – ha spiegato Semplici durante il suo intervento – ha aperto un contenzioso nei riguardi di un accertamento dell’Agenzia delle Entrate sul nuovo classamento di un fabbricato che aveva dato luogo all’applicazione, in via provvisoria, di una determinata liquidazione Imu».

L’azienda ha poi vinto il contenzioso con l’Agenzia delle Entrate e Palazzo di Giano, dunque, dovrà restituire l’Imu gia pagata e incassata nello stesso tempo. E come detto si tratta di un importo piuttosto consistente, che verrà in parte coperto attraverso il resoconto corrente (per 229mila euro) e

 » Continua a leggere…