CronacaPolitica

Inchiesta sulla Lombardia Film Commission, i pm: i commercialisti della Lega “infiltrati” nei piani alti della politica

Inchiesta sulla Lombardia Film Commission, i pm: i commercialisti della Lega “infiltrati” nei piani alti della politica 

Se per “le reazioni alle contestazioni disciplinari di un direttore di filiale compiacente”, quello della Ubi di Seriate (Bergamo), i contabili della Lega Alberto Di Rubba e Andrea Manzoni “raggiungono subito i piani altissimi della politica a Roma nelle giornate del 26 e 27 maggio, allora è facilmente immaginabile la reazione e la capacità di inquinamento probatorio di persone tanto infiltrate nelle istituzioni”. E’ quanto scrivono l’aggiunto Eugenio Fusco e il pm Stefano Civardi nella richiesta di arresti domiciliari che è tra gli atti depositati sul caso Lombardia Film Commission. I pm fanno riferimento al “riservato incontro tenutosi in Roma” a fine maggio e a “fibrillazioni ai piani alti della politica”.

rep


Approfondimento

I fondi del Carroccio: Salvini e il contabile, quella cena romana che spaventa il partito

Non solo. L’operazione che ruota intorno al capannone di Cormano è indicata quasi “come marginale nella segnalazione di operazione sospetta del 19 maggio 2020” e “rimangono sicuramente da esplorare altri ancor più delicati settori in cui il ‘pool’ di commercialisti ha impiegato la propria professionalità”.

rep


Approfondimento

Film Commission, al via gli interrogatori. Rischiano condanne fino a 10 anni. Vertice tra le procure

Show More
Close