Attualitá

Invecchiamento precoce con cibi ultra processati: le conclusioni di uno studio scientifico

Invecchiamento precoce con cibi ultra processati: le conclusioni di uno studio scientifico 

C’è una relazione tra invecchiamento biologico precoce e consumo di alimenti ultra-processati, quei prodotti industriali dal lungo elenco di ingredienti, attraenti e colorati, surgelati o no, dolci o salati e sempre più utilizzati da chi non ha voglia, e spesso non ha tempo, di dedicarsi alla preparazione dei pasti. Secondo uno studio presentato al congresso europeo e internazionale dell’obesità (European and International  Congress on Obesity), in corso dal 1 al 4 settembre online per via del Covid e pubblicato sull’American Journal of Clinical Nutrition, chi consuma più di 3 porzioni al giorno di cibo super-elaborato ricco di zuccheri, sale, grassi saturi, additivi, coloranti, conservanti eccetera, ha una probabilità doppia di avere telomeri più corti. Come dire che un’alimentazione eccessivamente industrializzata potrebbe invecchiare più velocemente le nostre cellule. E in fin dei conti noi stessi.

rep


Salute

Mangia pesce tre volte a settimana e il cuore ti ringrazierà

I telomeri infatti sono strutture formate da DNA e proteine localizzati alle estremità dei cromosomi come fossero dei “caschi di protezione”. Non contengono informazioni genetiche, cioè non sono codificanti, ma sono però vitali, perché preservano la stabilità e l’integrità dei cromosomi. E siccome ogni volta che una cellula si divide, una piccola parte di questi cappucci…

Tags
Show More
Close