Cronaca

La modella Armine “Sono più di una faccia, e alle ragazze dico di non omologarsi”

La modella Armine “Sono più di una faccia, e alle ragazze dico di non omologarsi” 

Ormai nemmeno si contano più gli articoli, le inchieste e i saggi dedicati alla bellezza di oggi, di come la sua accezione sia sempre più ampia, e di come la moda stia abbattendo stereotipi e luoghi comuni. Peccato che, alla resa dei conti, le cose siano molto diverse: prova ne è la feroce polemica che ha coinvolto Gucci, brand che ha costruito la propria fortuna sulla celebrazione del diverso, e Armine Harutyunyan, modella 23enne armena dal viso assai particolare.

In breve: nei giorni scorsi compaiono online diversi pezzi sulla ragazza che la definiscono la nuova musa del direttore creativo di Gucci, Alessandro Michele. Anzi, lui l’ha addirittura inserita tra le 100 donne più sexy. In realtà, a parte una sfilata a settembre del 2019, Armine non ha più lavorato per il marchio: è tutta una bufala, come lo sono le accuse di “filo-fascismo” mosse alla modella un paio di giorni fa per un selfie davanti all’Altare della Patria a Roma. Ma se la notizia è falsa, a essere vera è la valanga di odiatori che le si è abbattuta addosso sui social network e tra i commenti agli articoli. La sua colpa? Essere troppo “strana”. Attorno ad Armine s’è così scatenato il dibattito su chi abbia diritto d’essere considerato bello. Dibattito di cui lei, in realtà, sa ancora poco: vive infatti a Erevan, la capitale armena dove è nata e cresciuta. Dire che la cosa l’abbia colta di sorpresa è poco.

in…

Tags
Show More
Close