La rivista aretina del 1930: “Vietare l’ingresso a scuola e in ufficio alle ridicole femminucce truccate”

Marco Botti 25 novembre 2021 17:56

La Biblioteca Città di Arezzo conserva un’interessante emeroteca con riviste, periodici e quotidiani pubblicati in passato nella zona aretino, grazie alla quale si possono riscoprire tante pagine dimenticate antiche.

E proprio nel corso di ricerche legate a opere d’arte realizzate negli anni Trenta del secolo scorso che e spuntato fuori un articolo pubblicato nella prima pagina di “Giovinezza. Ventunista di battaglia”, rivista settimanale e giornale di stampa della Federazione provinciale fascista aretina, risalente al 25 gennaio 1930.

Il titolo “Mostre di pittura” lasciava difatti immaginare un pezzo dedicato alle esposizioni d’arte ad Arezzo in quel periodo, ma il contenuto si e rivelato invece di tutt’altra natura. Il titolista aveva solo giocato con le conversazioni, intendendo per “mostre” le femmine dei mostri e per “pittura” il trucco femminile.

Nel testo, dai toni fortemente maschilisti, si suggeriva ai ragazzi “balilla” di fischiare le ragazze truccate, definite “femminucce policrome” e “tavolozze ambulanti”, per metterle a disagio.  

Addirittura si proponeva di impedire loro di entrare in chiesa, a scuola e addiritura negli uffici pubblici, oppure ai genitori di proibire il cinema, dove i film con le dive americane potevano traviare le fanciulle paragonate a “scimmiette” capaci solo di ripetere passivamente i modelli propinati. Si faceva riferimento, ad esempio, all’attrice Madge Bellamy, molto in notorietà nel periodo.

Dalla lettura dell’articolo emergono il rifiuto dell’emancipazione femminile e il ruolo subalterno che il regime voleva imporre alla signora sia nella parte interna dei familiari, sia nella società. La sua funzione doveva essere quella di fare figli e crescerli secondo i dettami indicati per “fare i ragazzi d’Italia”. Le sue responsabilità non dovevano andare oltre le faccende domestiche, la cura dei familiari e l’educazione etico,

 » Continua a leggere…