Arezzo

Laghetto vittima del degrado, via ai lavori

This content has been archived. It may no longer be relevant

#arezzo

L’assessore Casi dichiara lo svuotamento e la ripulitura del piccolo bacino dentro al parco Giotto. Il bar per questa estate non riapre

AREZZO — Il laghetto del parco Pertini, meglio noto come Giotto, è nell’occhio del ciclone da giorni. Tante i reclami dei cittadini per le condizioni dove si trova il piccolo bacino d’acqua all’interno di uno dei polmoni verdi più grandi e frequentati della città.

Certune segnalazioni ed immagini sono state inviate pure a noi, per denunciare lo stato di degrado dello specchio d’acqua ridotto ad un ammasso di melma puzzolente e luogo prediletto di zanzare oltre che di altri insetti.

Ma ultimamente qualche cosa si è mosso. L’assessore Alessandro Casi ha comunicato l’apertura di operazioni di svuotamento e ripulitura del laghetto che per il futuro anno è stato messo a resoconto comunale con un intervento di riconversione da 350mila euro.

Nel frattenpo pure il bar, alla fine ristrutturato ed in gestione a Koinè, per questa estate rimane chiuso. La causa? Un ritardo nell’arrivo degli arredi interni. Mentre la riconversione totale dei bagni sulla parte posteriore è stata svolta dal Comune.

Che dire. Speriamo che il parco Giotto ritrovi la pace e la considerazione che merita quanto prima.


VEGN2395->> 2022-07-05 07:42:00