Categories
Ansa

L’America esulta per Floyd, ma la polizia uccide ancora

Dopo la decisione della corte di Minneapolis di dichiarare l’ex agente di polizia Chauvin colpevole dell’omicidio di George Floyd grida di gioia davanti al tribunale e in molte città
americane. “Oggi abbiamo compiuto un passo avanti contro il razzismo sistemico, che è una macchia per l’anima del nostro Paese”, ha detto Biden. Ma nel frattempo a Columbus (Ohio) un poliziotto ha ucciso a colpi di arma da fuoco un’adolescente afroamericana, scatenando nuove proteste.

L’agente ha ucciso a colpi di arma da fuoco l’adolescente mentre rispondeva a un tentativo di accoltellamento, La sparatoria è avvenuta nella capitale dello stato Columbus alle 16:45 ora locale di martedì 20 aprile. Una folla inferocita si è poi radunata sulla sc

Leggi di piú