Attualitá

L’auto elettrica alza la testa: in Europa è al 7,2 per cento del mercato

L’auto elettrica alza la testa: in Europa è al 7,2 per cento del mercato 

I dati dell’Acea – associazione dei costruttori – parlano chiaro: la quota delle auto elettriche sale al 7,2% in Ue nel secondo trimestre. Questo significa che le vetture a batteria iniziano davvero a prendere piede in Europa. Un numero – quello del 7,2% del totale percentuale – che va rapportato al misero 2,4% dello stesso trimestre del 2019. Un balzo avanti quindi importante, importantissimo, e che dimostra come le vetture a batteria possano davvero conquistare in poco tempo fette importanti di mercato. “Soprattutto se si seguirà – spiegano Motus-e – la più grande associazione di settore – nuove vie nel modo di interpretare la mobilità come servizio, sempre più connesso e condiviso; nel modello di formazione, che riscopre nuove opportunità di lavoro in un business che crea valore; nella prospettiva, per costruire una realtà che punta a raccogliere interessi diversi per veicolarli in modo operativo e concreto in un nuovo concetto di mobilità”.

Tornando ai numeri, secondo L’Acea le chiusure dei mercati europei per la pandemia hanno colpito il mercato delle auto a benzina e diesel. Già, ma non bisogna comunque dimenticare che le auto “normali” assorbono ancora oltre l’80% del mercato. Male comunque anche il totale delle immatricolazioni delle nuove auto a carburante alternativo in Europa (dato che comprende oltre all’unione europea i paesi Efta e la Gran Bretagna) è tuttavia in calo nel secondo trimestre a 409.756 Unità (-4,2%).

“A pesare – spiegano gli analisti…

Tags
Show More
Close