Le case? Insalubri. Svolta biomateriali

E il problema si sente di più in edifici nuovi che non permettono la traspirabilità dei materiali ma soprattutto il ricambio dell’aria”.

Per questo sono state ben accolte le innovazioni presentate a Guspini: isolanti di sughero e canapa tech, rivestimenti di superfici con ecomalte, colori e pitture realizzati nel distretto dalle aziende Edilatte, Terramia, e le piastrelle di Ceramica Mediterranea.

“Architetti, geometri, ingegneri hanno vissuto a Guspini un’esperienza unica in Italia: assistere alla produzione industriale a Km zero totale con l’utilizzo di materie provenienti da fonti rinnovabili e di recupero”, commenta la promotrice del…
Leggi anche altri post Regionali o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer