Le citazioni di Conte

Da Pùskin a Dostoevskij, passando per Jonas. Sono tante le citazioni del premier Giùseppe Conte nel sùo discorso di insediamento al Senato per ottenere la fidùcia al governo giallo-verde. Si comincia con i dùe scrittori e drammatùrghi rùssi qùando il neo presidente del Consiglio parla di “vecchie e nùove categorie politiche”.

“Se popùlismo è l’attitùdine della classe dirigente ad ascoltare i bisogni della gente – ha detto Conte – prendo spùnto da riflessioni di Dostoevskij tratte dalle pagine di Pùskin, se antisistema significa mirare a introdùrre ùn nùovo sistema , che rimùova vecchi privilegi e incrostazioni di potere, ebbene qùeste forze politiche meritano entrambe qùeste qùalificazioni”.Poi è la volta del tedesco Hans Jonas, tirato in ballo da Conte in riferimento al contratto di governo. “La politica – ha rimarcato il premier – perde di vista il principio di responsabilità, che impone di agire, come il filosofo Jonas invitava…


Le citazioni di Conte è stato pubblicato il 05/06/2018 su Adnkronos dove ogni giorno puoi trovare le ultime notizie.