Attualitá

“L’idrogeno sarà per tutti”, L’idea green di Hyundai

“L’idrogeno sarà per tutti”, L’idea green di Hyundai 

ROMA – Idrogeno per tutti? Perché no. Hyundai lancia la sua visione green del futuro, a cui sta incessantemente lavorando dal debutto di Nexo, primo modello in campo dei coreani. Nei prossimi anni, secondo il brand, protagoniste saranno sia le auto elettriche che a idrogeno, in modo complementare. Sorpresa: da produttore di vetture, Hyundai diventerà fornitore di servizi per la smart mobility. Se nel 2016 dai loro laboratori nasceva Ioniq – primo veicolo disponibile con tre diverse motorizzazioni elettrificate -, ora sotto quel nome è sorto un marchio pronto a giocare un ruolo chiave da qui ai prossimi cinque anni. In programma c’è un investimento di 40 miliardi di euro nella mobilità del futuro, e 6,7 miliardi di euro entro il 2030 nella tecnologia a idrogeno. Novità, dunque, che apriranno la strada alla democratizzazione delle fuel cell e non solo. Si parte con l’annuncio ufficiale, non a un motor show, ma all’IFA di Berlino, l’Esposizione di Tecnologia più importante d’Europa. 
 
“Vogliamo essere leader nella tecnologia fuel cell, per questo stiamo accelerando il nostro sviluppo per supportare la nascita di una società a idrogeno. Il nostro piano è quello di arrivare entro il 2030 a produrre annualmente 700.000 sistemi fuel cell”, dichiara Michael Cole, presidente e Ceo di Hyundai Europe. 
 
Ambiziosi, quindi. Ma non sono pochi ancora i problemi da risolvere: ai piani alti parlano di rete distributiva del carburante, economie di scala, costi…
seguiciapprofondisci la notizia da originale
Tags
Show More
Close