Notizie

Lo sportello Info migranti all’Isis ‘Leopoldo II’ di Lorena

Grazie al progetto Fami Teams una volta al mese le operatrici di sportello saranno all’istituto grossetano a disposizione di studenti e famiglie. La collaborazione potrà insistere pure in seguito, per promuovere l’inclusione dei cittadini stranieri

Grosseto: Avrà cadenza mensile e servirà ad informare ed orientare gli studenti e le loro famiglie nella rete dei servizi pubblici locali e sulla normativa dell’immigrazione. E con questo obiettivo che nasce la collaborazione tra lo sportello Info migranti del Coeso Società della salute, gestito da Simurg Ricerche, e l’Isis “Leopoldo II” di Lorena. Un’iniziativa nata nella parte interna del progetto Fami Teams, finanziato dalla Regione Toscana e che vede l’istituto grossetano leader di una rete costituita da altre 3 Istituti Comprensivi della provincia e di due istituti superiori della provincia di Livorno e di Siena.  La progettazione coinvolge pure altri soggetti pubblici e privati per realizzare una serie di azioni volte a favorire l’inclusione e il successo scolastico e ad evitare marginalità e abbandono del percorso di studio.

InfoImmigrati-Isis2.jpegDa lunedì 7 febbraio, dunque, dalle 10 alle 12, le operatrici dello sportello saranno a disposizione degli studenti nella sede di Via Filippo Meda. I prossimi incontri, che si terranno a cadenza mensile, sono programmato per martedì 8 marzo, mercoledì 6 aprile, giovedì 12 maggio, mercoledì 1 giugno, sempre con lo stesso orario.
L’idea e quella di rendere stabile questa collaborazione, cosi da dare ai ragazzi stranieri e alle loro famiglie, un riferimento utile per vivere nella comunità. “Sono 138 gli studenti stranieri su una popolazione scolastica di circa 1400 , ma con una presenza molto marcata negli indirizzi professionali”  – spiega la professoressa Mariapia Piemontese, referente del progetto per l’Istituto.  “Gli studenti provengono da tante nazionalità e culture diverse e crediamo che questa collaborazione possa essere utile per promuovere la loro inclusione e aiutarli a superare eventuali ostacoli che possono incontrare”.

L’iniziativa e stata presentata agli studenti ieri, giovedì 3 febbraio, quando le operatrici dello sportello, Elisa Dell’Olio, Roberta Giorgi e la responsabile del servizio di Coeso Sds, Cristina Totti hanno presentato i servizi che, quotidianamente, erogano ai cittadini. “Il progetto – commentano le operatrici – e stata accolta con interesse dagli studenti; abbiamo gia avuto delle richieste per questioni particolari e abbiamo gia avviato così un dialogo che siamo sicure potrà essere costruttivo”.

Gli sportelli Info migranti del Coeso operano per tutta l’area socio sanitaria, che comprende 20 comuni, e si trovano a Grosseto, in via Arno 5 1/E e a Follonica, in via Roma 47.
Per informazioni e incontri si puo fare visitare il sito del Coeso Sds all’indirizzo www.coesoareagr.it, la pagina FB Sportello Info. Migranti o chiamare i numeri 0564/28246 e 0566/59009.