Mihela Apostolides uccisa dallamico a Cuneo per soldi e gelosia

Mihela Apostolides uccisa dallamico a Cuneo per soldi e gelosia

CUNEO – “Abbiamo fatto la spesa insieme, poi in auto abbiamo litigato. Ho perso la testa. Non ce la facevo più. Mi aveva chiesto molti soldi durante il lockdown“.

Così un uomo di 41 anni, militare, appassionato d’armi, ha tentato di spiegare perché nella giornata di venerdì a Cuneo ha sparato e ucciso la compagna, Mihela Apostolides, sua coetanea, di origini romene.

Oltre alle richieste di denaro, ci sarebbe anche il movente della gelosia.

Venerdì sera l’uomo era stato fermato dalla polizia, nel parcheggio di un supermercato alla periferia di Cuneo.

Dopo un passaggio in ospedale, visto che un proiettile esploso durante la colluttazione gli si era conficcato nella mano sinistra, e l’interrogatorio reso al pm Alberto Braghin, è stato portato in carcere.

A Cuneo lavorava in bar e …

 

Mihela Apostolides uccisa dallamico a Cuneo per soldi e gelosia

visita la pagina 

Lascia un commento