Minacce a pizzerie Reggio E., 3 fermati

Tre uomini sono finiti in carcere dopo gli inquietanti episodi di minaccia e gli spari rivolti contro le vetrate di alcune pizzerie di Reggio Emilia

Il fermo, richiesto dal Pm reggiano, Isabella Chiesi, riguarda i tre figli di Francesco Amato, sequestratore delle Poste di Pieve Modolena a novembre e condannato nel processo Aemilia con l’accusa di essere uno degli organizzatori dell’associazione ‘ndranghetistica emiliana.

Lo riportano i quotidiani locali

Ora i tre giovani originari di Rosarno, in Calabria, si trovano nel penitenziario di Reggio Emilia in attesa della convalida del fermo.

Le…
Leggi anche altri post Regionali o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer