Beni confiscati alla mafia consegnati al Comune di Monteroni d’Arbia.

Il Comune di Monteroni d’Arbia ha ricevuto il fondo commerciale e dieci immobili confiscati alla mafia nell’area di Ponte a Tressa. Il Comune ha manifestato interesse per questi beni e ha deciso di destinarli a scopi sociali, come risolvere problemi abitativi o ospitare attività sociali. Il sindaco di Monteroni d’Arbia, Gabriele Berni, ha sottolineato l’importanza di questa assegnazione nella lotta contro la mafia e la criminalità organizzata. Ha inoltre espresso gratitudine all’Agenzia nazionale per l’amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata per la rapidità con cui ha proceduto all’assegnazione. Anche il prefetto di Siena, Matilde Pirrera, è stato ringraziato per il suo supporto. Il vicesindaco, Alberto Taccioli, ha affermato che questa assegnazione ribadisce il principio della legalità come fondamento della cultura del territorio e rappresenta una risposta positiva alle infiltrazioni della criminalità organizzata.

Monteroni d’Arbia, consegnati al Comune i beni confiscati alla mafia a Ponte a Tressa – Siena News

Tutte le Notizie


Siena [su_post post_id=””] GN

Exit mobile version