Sport

MotoGp, Misano: nelle prime libere volano le Yamaha di Viñales e Quartararo. Ma non quella di Rossi

MotoGp, Misano: nelle prime libere volano le Yamaha di Viñales e Quartararo. Ma non quella di Rossi 

MISANO – “Capiremo dalla prima sessione di prove, se questa è una pista favorevole alla Yamaha”, raccontava ieri pomeriggio Valentino. La risposta è arrivata stamani dal suo compagno di squadra Viñales, che nelle Fp1 ha segnato un impressionante 1’32”198. Dietro di lui, un’altra M1: quella di Quartararo. E questa è la buona notizia, per i piloti del team di Iwata. La notizia cattiva è che lui, il Doc, insegue a un secondo e mezzo da Maverick, 11° e virtualmente fuori dalle Q2. C’è da preoccuparsi? No, troppo presto. Il risultato è soprattutto figlio delle gomme, e della scelta dello spagnolo di montare una Michelin hard posteriore negli ultimi minuti di prova.

E’ però vero che Viñales è andato più forte, e con lui il francesino della Petronas, 2° a 550 millesimi. Rossi ha invece patito molto il consumo della ruota posteriore nella parte destra, proprio come Franco Morbidelli che gli è dietro di un solo millesimo (12°). Il pesarese all’ultima tornata aveva chiuso con un paio di decimi in meno, ma il giro gli è stato tolto perché è finito sul tratto verde della pista. Più preoccupante la prestazione di Dovizioso, finito 14° a 1 secondo e 670 millesimi dal migliore. Nemmeno la Gp20 di Petrucci ha brillato (17° a -1’903”, in evidente crisi motivazionale), e stenta pure ‘Pecco’ Bagnaia che però – al rientro dopo un brutto infortunio – giustifica il suo 18° crono a 2 secondi da Maverick. Ancora una volta, la Rossa più veloce è…

Tags
Show More
Close